Utente 837XXX
egregi dottori,

a causa di una prostatite cronica abatterica che mi ha causato disfunzione erettile, il mio andrologo mi ha prescritto un cura di 3 mesi a giorni alterni Cialis 5 mg per ripristinare l'erezione.

Nell'ultimo rapporto sessuale ke ho avuto, ossia il primo da quando prendo cialis non sono roiuscito a raggiungere l'orgasmo, cosa che prima riusciva a raggiungere piuttosto velocemente.

Io ho 2 ipotesi piu possibili: migliorando l'erezione i tempi di ejaculazione si allungano, oppure è possibile che siccome da quando assumoil cialis mi masturbo molto e per il
rpporto ho avuto un erezione "meccanica" da cialis ma ero "vuoto" quindi non ho raggiunto l'orgasmo?


Secondo voi qual è la piu possibile delle ipotesi? oppure potrebbe esere un sintomo della cpps ( i miei sintomi sn sempre gli stessi, lieve dolenzia pelvica ma nulla più)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,vista la Sua storia ed il Suo curriculum,cg=redo che,da questa postazione mediatica sia problematico risolvere il problema.Le ipotesi plausibili vanno poste dall'andrologo la cui competenza permette un inquadramento a 360 del quadro clinico.Cordialita'.