Utente 117XXX
Salve
Settimana prossima la mia compagna si sottoporrà ad una laparoscopia diagnostica per valutare la pervietà tubarica e per un drilling ovarico.
Quanto dura in genere un intervento di questo tipo e che tipo di anestesia è richiesta?
Grazie per le risposte che vorrete darmi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, per questo tipo di intervento, la cui durata dipende dall'abilità del chirurgo allo strumento laparoscopico, è richiesta necessariamente una anestesia generale. Dovendo infatti creare uno pneumoperitoneo attraverso l'insufflazione di CO2 nella cavità addominale, non vi sono alternative anestesiologiche. Il paziente oltre che ben addormentato deve essere anche ben miorilassato.
Indicativamente l'intervento dovrebbe essere contenuto in 45/60' totali. Ma raccolga quest'ultima informazione in modo relativo per i motivi di cui sopra.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottore
Innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta.
Mi permetto di approfittare ulteriormente della sua gentile disponibilità chiedendole se è anche necessaria l'intubazione ed in quanto tempo si smaltisce l'anestesia.
Il ginecologo ci ha detto che il giorno stesso dell'intervento od al massimo la mattina succesiva potremo tornare a casa.
Grazie ancora e buon lavoro
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Si, assolutamente necessaria l'intubazione con la laparoscopia. L'anestesia si smaltisce in giornata per cui l'intervento può essere in regime di day-hospital. Ma l'idoneità alla dimissione in quest'ultimo caso, oltre che dal Chirurgo Ginecologo deve essere data, dopo visita, anche dall'Anestesista.
saluti
[#4] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille dottore
Le auguro buon lavoro
[#5] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Grazie a lei
[#6] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dott. Alvino
La mia compagna ha effettuato le analisi preoperatorie, l'elettrocardiogramma e la visita cardiologica e la radiografia del toraco e tutto è risultato nella norma.
In vista dell'anestesia, avremmo un incontro con l'anastesista a giorni.
A tal proposito le volevo chiedere: in genere, per un intervento di laparoscopia diagnostica e/o operativa che tipo di anestetici vengono utilizzati? sono ben tollerati? che sintomi si potrebbero avere al risveglio?
Inoltre una cosa che mi ha sempre incuriosito: come fate a svegliare la paziente al termine dell'intervento?
Grazie per le risposte che vorrà darmi
[#7] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Bene, presumo sia ovviamente giovane e in buona salute il Collega le darà una classe di rischio ASA 1 (bassa).
Gli anestetici moderni sono molto maneggevoli, ben tollerati e con tempi di durata assai brevi. Probabilmente la sua compagna farà una anestesia "bilanciata" con anestetici endovenosi e gassosi. Questi ultimi (e non solo) servono a mantenere nel tempo il sonno. Al termine dell'intervento basterà....chiudere il rubinetto del "gas" e dopo poco il paziente si risveglia.
Spero di non essere stato troppo banale nella spiegazione. Mi piace paragonare l'anestesia come un viaggio in aereo: Fase del decollo, fase del viaggio, e fase di atterraggio (tutte ugualmente delicate) Ecco l'Anestesista è un po come tutto quello che deve fare un pilota di un vettore aereo che prende in carico la vita di decine di passeggeri...
Non penso che vi saranno particolari sintomi al risveglio: una codina anestesiologica potrebbe giuistificaro la sonnolenza avvertita per qualche ora dopo il risveglio...
Un dolore post-operatorio moderato è normale e sarà trattato dall'Anestesista già prima che la paziente si svegli e per le ore successive. Normale anche qualche lieve e fugace stato di nause e/o vomito che però non è la regola.
Andrà tutto bene, non stia a preoccuparsi....
Buona giornata
[#8] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della semplice e non banale spiegazione.
La terrò aggiornato sugli sviluppi
Buona giornata
[#9] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Bene, ci faccia sapere come è andata... Buona giornata a lei.