Utente 119XXX
Salve, ho 23 anni e la mattina del 26 dicembre mi sono svegliato con un dolore alla scapola sinistra... ho preso una puntura di voltaren per alleviare il dolore. La sera il dolore alla spalla non c'era più ma non ero più in grado di muovere il pollice correttamente, in pratica non posso piegarlo normalmente, se mi aiuto con l'altra mano lo piego facilmente ma da solo rimane immobile.. La cosa strana è che non ho dolore nelle vicinanze del pollice.. Mi sono fatto visitare dal mio medico curante che sbalordito mi ha fatto andare da un ortopedico. Tale ortopedico mi ha sottoposto a una R.M. alla cervicale, e nell'eventualità non bastasse anche a un esame E.M.G. La R.M non ha dato risultati soddisfacenti, e la E.M.G. non l'ho ancora fatta..
Volevo chiedere se gentilmente qualcuno conosce il mio problema, e saprebbe consigliarmi terapie utili dato che non riesco a tenere un bicchiere facilmente, o scrivere correttamente, dato che non posso piegare correttamente il pollice.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La sola descrizione del deficit del movimento del pollice non permette una diagnosi. Il dolore in regione scapolare può essere talvolta riferito a una irritazione di una radice che scende dal rachide cervicale , ad esempio per una ernia discale, ma la muscolatura del pollice riceve innervazione da molte radici. Inoltre la sola flessione è competenza di un solo nervo che però, se danneggiato, dovrebbe dare anche altri disturbi. E' quindi indispensabile valutare bene quali muscoli sono più deboli e Le impediscono l'uso del pollice. La EMG è sicuramente un esame indispensabile per conoscere livello ed entità di un eventuale danno neurologico. Visto che sono passati ben 6 mesi non starei a perdere altro tempo. Una volta eseguita l'EMG torni dall'ortopedico per completare l'iter diagnostico e affrontare le cure giuste. "Terapie utili" non esistono se prima non si è fatta la diagnosi. Lei capisce che fare terapie per una presunta patologia nervosa non servirebbe a nulla (e in più sarebbe dannosa) se invece il problema fosse a semplicemente a carico dell'apparato flessore del police.
Ci faccia conoscere gli esiti dell'EMG
Cordiali saluti