Utente 112XXX
Gentili dottori,
vi scrivo perchè da circa un anno io e mio marito stiamo provando ad avere un figlio, ma finora senza risultato. Abbiamo entrambi 32 anni e questo mese abbiamo cominciato a fare delle analisi più approfondite. A me non è stato riscontrato nulla, mentre mio marito presenta il seguente spermiogramma, i cui valori di riferimento sono quelli dell'OMS 1999.
Nell'attesa di vedere un andrologo vi riporto i valori perchè vi chiederei di chiarirmi una questione.
Ecco i valori:
Astinenza 6 giorni
Valore eiaculato 3 ml
ph 7.2
colore giallastro
viscosità e odore normale
coagulo presente
liquefazione dopo 15'
batteri +

numero sperma totale 246 milioni
numero sperma per ml 82 mln
agglutinati <10%
cellule rotonde 300 mila
emazie assenti
leucociti rari
cellule epiteliali rare
trichomonas assente

motilità progressiva rettilinea a (dopo 60')=4%; (dopo 120')= 0
motilità progressiva lenta b (dopo 60')=30%; (dopo 120')= 30%
motilità in situ (dopo 60')= 5%; (dopo 120')= 5%

Forme normali 15%
Varianti fisiologiche 0
forme abnormi 85% di cui
testa 70%
intermedio 8%
coda 7%

totale sperma con motilità progressiva per ml 27.880.000
totale sperma con motilità progressiva per aiaculato 83.640.000

Swelling test 85%
eosin test 90%

riscontrata DISCRETA ASTENOSPERMIA e DISCRETA TERATOSPERMIA

Ecco quindi la mia domanda: abbiamo visto immediatamente che la motilità e la morfologia sono purtroppo sotto la media. Quello che mi chiedo però è: visto l'alto numero di spermatozoi presenti per eiaculato (246 milioni), nonostante la lentezza e solo il 15% di forme normali è comunque possibile una fecondazione naturale?

Vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,lo spermiogramma evidenzia alterazioni significative circa gli aspetti qualitativi degli spermatozoi (motilità e morfologia),per cui una visita andrologica presso uno specialista con competenze specifiche nel campo della fisiopatologia dlla riproduzione diventa ineludibile.Lo spermiogramma esprime unicamente una potenzialità statistica della fertilità dl maschio che va correlata con l'età della partner,le condizioni geinecologiche,il tempo d cui si cerca un figlio e,principalmente,con la diagnosi andrologica.E' certo che una gravidanza naturale sia possibile ma é bene
procedere secondo la prassi medica (diagnosi,prognosi,terapia).Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per il suo parere. Abbiamo già fissato la visita da un andrologo, che vedremo tra 10 giorni. Cordiali saluti