Utente 120XXX
Buongiorno, mio padre ha avuto un incidente sul lavoro che descrivo brevemente: l’olio motore all’interno di una tubazione di un mezzo agricolo è penetrato con altissima pressione (circa 100 bar) nella mano destra , provocandogli una ferita. Nel corso delle 12 ore successive si è manifestato localmente un gonfiore molto pronunciato su tutta la mano e poi fino all’avambraccio. In ospedale hanno eseguito una incisione dal palmo all’altezza della ferita fino al polso ed effettuato dei lavaggi per rimuovere la sostanza infiltrata, lasciando la ferita aperta per favorire il drenaggio e limitare la compressione dei vasi. Dopo quattro giorni dall’intervento tuttavia Il problema non sembra affatto risolto in quanto la mano non si è sgonfiata in modo visibile. Il nostro dubbio è che possano essere rimaste delle sacche di olio in altre posizioni. Vi chiediamo come si possano rilevare e come potere intervenire tempestivamente per scongiurare il rischio di necrosi.
Ho letto di un caso simile nel vostro sito relativo ad una infiltrazione nel cavo ascellare, vorrei qualche consiglio per sapere inoltre se e come è stato risolto sapere se c'è un centro specializzato per potere trattare questo caso. Ringraziando anticipatamente per la risposta, porgo distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
E' impossibile dare un parere senza aver visto le condizioni dell'arto. Direi che il trattamento fino a ora eseguito sia corretto. Immagino che il paziente sia sottoposto a profilassi antibiotica. Purtroppo il tempo trascorso può non essere sufficiente per vedere dei sostanziali miglioramenti, dato che il trauma è stato importante. Non è possibile rilevare l'olio, se non in modo parziale e indiretto con una RMN, tuttavia spesso si tratta non di una vera raccolta ma di una nebulizzazione difficile da vedere ma soprattutto da rimuovere. Se non è tranquillo, può consultare il Centro di riferimento regionale di Chirurgia della Mano di Cisanello-Pisa ( http://www.ao-pisa.toscana.it/chirurgia_mano/chir_mano.htm)
Ci faccia conoscere gli sviluppi
Cordiali saluti