Utente 121XXX
Salve, ho 40 anni e da circa due anni soffro di una costante riduzione della libido con annessa difficoltà ad avere soddisfacenti erezioni tali che hanno prodotto ansie per stress da prestazione.
Ho una alimentazione salutare, pratico sport regolarmente, non ho grasso in eccesso, non fumo e bevo molto moderatamente, zero droghe.
Faccio una piccola premessa: cercando con mia moglie una gravidanza che non arrivava, mi sono rivolto ad un andrologo qualificato il quale ha determinato, dopo alcuni spermiogrammi, che la qualità del mio liquido seminale (motilità, morfologia e il numero dei miei spermatozoi sotto i valori normali - oligoastenozoospermia) verificando una ipotrofia del testicolo sx. Un successivo ecodopler scrotale ha rilevato un varicocele sx di II grado, operato nel ottobre del 2008. L’intervento non ha prodotto i risultati sperati e pertanto rivolgendomi, assieme a mia moglie, ad un centro qualificato per la inseminazione artificiale, lo specialista mi ha prescritto diverse analisi tra cui quella dei valori ormonali che riporto a seguire:
• LH 3,59 mlU/ml (2-12 adulti)
• FSH 7,47 mlU/ml (1-8 adulti)
• Estradiolo <20,00 pg/ml (<20-56 adulti)
• Testosterone 3,090 ng/ml (2,800 – 8,000)
• Testosterone libero 11,24 pg/ml (8,69 – 54,69)
• Gonadotropina corionica Beta 0,5 mlU/ml (<0,5 -2,67)
• Prolattina 7,26 ng/ml (1,6 – 18,8)
• PSA 0,88 ng/ml (<4ng/ml)

Dopo queste analisi lo specialista ha rilevato un livello di testosterone basso prescrivendomi pertanto di assumere 1 p di Proviron al di per 3 mesi. Con tale assunzione riconosco che la libido è cresciuta nella norma. Comunque dopo aver sospeso l’assunzione di Proviron la libido è crollata: non vorrei però che fosse stato solo un effetto placebo.

Cosa ne pensate dei mie valori di testosterone?

Grazie per l’attenzione e la collaborazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
i suoi livelli di testosterone sono assolutamente nella morma. Personalmente ritengo che l' assunzione possa esssere dii qualche aiuto, in ogni caso è frequente trovare un calo della libido correlato allo stress della fecondazione assistita. In poche parle non escluderei a prioristicamente un fattore psicologico, tamponato temporaneamente da testosterone. In ogni caso le consiglio di avere diagnosi precisa della sua patologia consultando lo specialista andrologo, e se psicogeno di rimandare ogni terapia alla sisstemazione della vicenda fertilità