Utente 125XXX
Salve,
più volte ho consultato il vostro sito, davvero molto utile.
Solo adesso ho avuto l'esigenza di porvi una domanda.
Da qualche settimana ho notato che durante la giornata la consistenza dei testicoli/scroto varia da molle e scesi a duri e più alti. Inoltre avverto anche un leggero fastidio lungo la giunzione della gamba destra che va dall'inguine lato destro fino all'ano. Non so se le due cose sono correlate oppure no.
Tempo fa (ordine di molti mesi) si presentò già il problema ma un medico (chirurgo) mi disse che dipendeva dalla postura e dal fatto che passo quasi tutta la giornata seduto per via del lavoro che svolgo.
Il fatto che il dolore si ripresenta mi mette in allarme perciò vorrei sapere da cosa può dipendere e quali esami sostenere per chiarire la situazione.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi , senza una valutazione clinica diretta e solo con le indicazioni cliniche che ci fornisce, è impossibile formulare una risposta corretta diagnostica e poi terapeutica.

Bisogna, a questo punto, consultare un esperto andrologo.

Se desidera poi altre notizie più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780.

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni date dal National Cancer Institute statunitense su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per il consiglio.
Come le dicevo, mi sono già rivolto al medico generale e poi ad un chirurgo, i quali concordano sulla diagnosi.
Quindi non so neppure a chi rivolgermi per avere un nome di un andrologo presso cui andare, se chiedo a loro mi ritroverò con le stesse risposte già avute.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

per la scelta dell'andrologo chieda un consiglio al suo medico di fiducia ma anche il nostro sito la può orientare ed eventualmente può consultare pure il sito ufficiale della SIA (www.andrologiaitaliana.it).

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com