Utente 299XXX
Buona sera Dott. Spina,
>
> volevo avere un suo parere su una situazione post-operatoria. Cisti
> Pilonidale fistolizzata operata con tecnica semichiusa: suturata nella
> parte alta della ferita e lasciata aperta nella parte bassa. Oggi entro
> nella sesta settimana dall'operazione.
>
> Situazione:
>
> la ferita è ancora aperta (grande circa cm 1,5-2,0) con piccolo zaffo che
> cambio ogni giorno con medicazione. I progressi sono molto lenti, non ho
> dolore ma un po' di fastidio, la ferita ovviamente non è asciutta
> all'interno. Nella ultima visita è stato riscontrato all'interno della
> ferita, in area difficile da raggiungere, una parte di punto di sutura non
> rimosso circa due settimane fa quando sono stati rimossi tutti i punti.
>
>
>
> Domanda è da rimuovere immediatamente ad ogni costo o aspettare che con la
> guarigione possa "affiorare" e poi rimuoverla?
>
> Mi rendo conto che senza vedere è difficile dare una risposta,in ogni caso
> la ringrazio anticipatamente della sua disponibilità.

Grazie
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Sei settimane sono un periodo ancora insufficiente per potersi aspettare che la parte di ferita lasciata "aperta" possa essere guarita, quindi mi pare che lei stia viaggiando sui tempi giusti.
Per quanto riguarda il punto di sutura bisognerebbe vedere di che punto si tratta: se è in materiale riassorbibile e utilizzato per i piani sottostanti si può anche lasciare al suo posto; se invece si dovesse trattare di un filo non riassorbibile credo si debba valutare più attentamente l'opportunità o meno di doverlo togliere. La risposta però potrà averla soltanto dal Chirurgo che l'ha operata.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Gent.le Dottore,
grazie per la celere risposta.
La parte del punto di sutura è appena visibile ed è di colore nero: usualmente tale colorazione è utilizzata per i punti non riassorbibili. Lei mi parla di "opportunità o meno di doverlo togliere". Come potrebbe rimanere senza dare fastidio? Io pensavo a quando toglierlo: subito o tra un po' sperando che la guarigione non copra il punto ma lo fa faccia emergere in modo da essere più facilmente rimosso.

Mi scuso se insisto su questo punto che ad un esperto può sembrare banale, ma come avrà compreso, vorrei evitare complicanze durante la guarigione.

A tale proposito, secondo Lei in questa fase occorre ancora avere cautela e fare riposo o ci si può iniziare a muovere di più? Una leggera corsa, un po' di palestra soft possono aiutare o danneggerebbero? Io fisicamente mi sento bene. Sudare moderatamente( e dopo ovviamnete lavare e disinfettare) aggrava la situazione o potrebbe accellerare la rigenerazione del tessuto? Ricordo che la ferita aperta è una fessura di cm 1,5/2,0 x 0,5.

Grazie ancora per la sua disponibilità
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Inutile fare congetture sul colore del filo, ipotizzando in questo modo il materiale di cui è fatto: c'è scritto sul foglio di sala operatoria che tipo di sutura è stata utilizzata, basta andarlo a leggere!
Per quanto concerne la rimozione di qualsiasi corpo estraneo (compreso quindi qualsiasi materiale di sutura) più tempo passa e più l'organismo tenderà a riassorbirlo; o comunque, se non è riassorbibile, ad inglobarlo. Dunque più tempo passa e più questa manovra diventerà complicata, o addirittura impossibile.
Una blanda attività fisica non può che giovarle. La sudorazione, invece, per quanto possibile, sarebbe da evitare. Quest'ultimo peraltro è uno dei motivi per cui, se non è strettamente necessario, si cerca sempre di evitare di operare a ridosso dell'estate.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Gent.le Dottore,
grazie per la celere risposta.
La parte del punto di sutura è appena visibile ed è di colore nero: usualmente tale colorazione è utilizzata per i punti non riassorbibili. Lei mi parla di "opportunità o meno di doverlo togliere". Come potrebbe rimanere senza dare fastidio? Io pensavo a quando toglierlo: subito o tra un po' sperando che la guarigione non copra il punto ma lo fa faccia emergere in modo da essere più facilmente rimosso.

Mi scuso se insisto su questo punto che ad un esperto può sembrare banale, ma come avrà compreso, vorrei evitare complicanze durante la guarigione.

A tale proposito, secondo Lei in questa fase occorre ancora avere cautela e fare riposo o ci si può iniziare a muovere di più? Una leggera corsa, un po' di palestra soft possono aiutare o danneggerebbero? Io fisicamente mi sento bene. Sudare moderatamente( e dopo ovviamnete lavare e disinfettare) aggrava la situazione o potrebbe accellerare la rigenerazione del tessuto? Ricordo che la ferita aperta è una fessura di cm 1,5/2,0 x 0,5.

Grazie ancora per la sua disponibilità
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Perfetto!
E' stato molto chiaro, e il suo consulto utile
Grazie

[#6] dopo  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Ne sono contento!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com