Visita Medicitalia per info su Dr. Mario Corcelli, Medico legale, Medico igienista. Trova telefono, indirizzo dove riceve, patologie trattate e curriculum.
5 1 5.0

3676 Consulti

101 Recensioni

Rss

Scheda vista 257.290 volte

Indice di attività:
52% attività +52
12% attualità +12
20% socialità +20
Studio Medico-Legale

Via Ragusa 4 - 20100 Milano (MI) - Mappa

9.1970611 45.4975390

Vedi dettagli

Ultime recensioni ricevute

5 1 5

Utile, chiaro e preciso!

15-01-2014
Diritti pma
5 1 5

Il consulto mi è stato utile tranquillizzandomi. Obiettivo centrato senza troppi giri di parole.

5 1 5

Grazie per la cortese e celere risposta, esauriente ed efficace. :-)

5 1 5

Risposta veloce, molto esaustiva e completa. Grazie! :-)

5 1 5

Consulto rassicurante e chiaro nei consigli dati. Grazie

Visualizza tutte le recensioni

Ultimi consulti erogati

Punti invalidita'
20-03-2016 - Medicina legale e delle assicurazioni
Visto 11.154 volte
Infortunio e spondilodiscoartrosi
23-11-2014 - Medicina legale e delle assicurazioni
Visto 2.564 volte
Rifiuto profilassi hiv
20-06-2014 - Igiene e medicina preventiva
Visto 1.826 volte
Visto 6.167 volte
Malasanita
15-12-2013 - Medicina legale e delle assicurazioni
Visto 1.184 volte

Visualizza tutti i consulti

Ultimi articoli dal blog

Visto 4.154 volte
Influenza suina 2013-2014
16-12-2013 - Igiene e medicina preventiva

Aggiungi un commento

Visto 4.644 volte
Influenza 2012-2013: warning!
06-09-2012 - Igiene e medicina preventiva

Aggiungi un commento

Visto 5.197 volte
Elettrosmog: pericoloso o no?
31-08-2011 - Medicina legale e delle assicurazioni

Aggiungi un commento

Visto 4.112 volte
Visto 3.350 volte

Visualizza tutti gli articoli/news del blog

Ultimi articoli MinForma

Le bufale mediche sul web, alcune da omicidio colposo
21-06-2011 - Medicina legale e delle assicurazioni
Visto 92.190 volte
Escherichia Coli 104, batterio killer?
03-06-2011 - Igiene e medicina preventiva
Visto 48.017 volte
Omeopatia: quando c'è il rischio medico-legale?
04-09-2010 - Medicina legale e delle assicurazioni
Visto 8.210 volte
AIDS e dintorni: le malattie a trasmissione sessuale o MTS
30-08-2010 - Igiene e medicina preventiva
Visto 56.137 volte
Rapporti sessuali e AIDS: come misurare il rischio
30-08-2010 - Igiene e medicina preventiva
Visto 138.308 volte

Visualizza tutti gli articoli MinForma

Glossario medico

104 VTEC

contraddistingue l'ultima variante di Escherichia Coli responsabile di alcuni focolai epidemici sorti nel 2011 in Europa, soprattutto in Germania del Nord; VTEC è l'acronimo di Vero-Toxin Escherichia Coli.

Abrasione

ferita cutanea superficiale prodotta da una lama a piatto. Impropriamente confusa con escoriazione.

accanimento terapeutico

prolungare la vita di un paziente terminale, destinato sicuramente a morte, con qualsiasi mezzo (farmaci, terapie invasive, respirazione meccanica, interventi chirurgici, eccetera) senza produrre alcun concreto sollievo né alcuna speranza di guarigione o almeno di miglioramento clinico per il paziente stesso, al contrario spesso accentuandone la sofferenza. Il rifiuto dell'accanimento terapeutico (come delle cure in generale) è un diritto garantito dalla nostra Costituzione.

accompagnamento

o accompagno; assegno di accompagno per assistenza personale continuativa o APC in ambito INAIL, indennità di accompagnamento in ambito di invalidità civile.

Arbitrato

previsto nelle polizze assicurative nel caso di controversia. Prevede la nomina di un collegio di 3 medici: il medico dell'assicurato e il medico della compagnia (co-arbitri), un medico scelto di comune accordo dalle parti (terzo arbitro). Se le parti non si mettono d'accordo sulla scelta del 3° arbitro, provvede l'Ordine dei Medici con sorteggio fra i suoi iscritti. Le conclusioni sono all'unanimità o a maggioranza. Il verbale redatto si chiama "lodo arbitrale".

arrotamento

passaggio delle ruote di un veicolo su una parte del corpo; produce lesioni più o meno gravi.

barème

dal francese, significa tavola, tariffaria, tabella, prontuario, elenco. Termine usato per indicare le tabelle di valutazione dei postumi.

causa

La causa è quella condizione che da sola è sufficiente a provocare un evento o una lesione; tecnicamente è " l'insieme degli antecedenti necessari e sufficienti all'accadimento di un fatto o di una lesione". In ambito di polizza infortunistica un evento causato o una lesione causata vengono considerate come "conseguenze esclusive e dirette" del trauma

Cicatrice

esito permanente di una ferita traumatica o da incisione chirurgica o di una ustione; costituisce un postumo estetico e a volte anche funzionale.

colpa medica

imprudenza, imperizia, negligenza, inosservanza a leggi, regolamenti, discipline, protocolli, linee guida, consensus conference, letteratura scientifica, eccetera.

Concausa

La concausa è quella condizione che da sola non è sufficiente a provocare un evento o una lesione. In ambito di polizza infortunistica un evento o una lesione concausata non sono indennizzabili, salvo esplicita condizione particolare (patto speciale). Una lesione è concausata quando il solo trauma, in assenza di una preesistente alterazione degenerativa, non sarebbe sufficiente a provocarla.

Contusione

urto violento di una parte del corpo con un ostacolo duro. Anche con l’acqua (es. tuffo da una certa altezza). Non provoca discontinuazione dei tessuti.

CTP

acronimo di Consulente Tecnico di Parte; nel corso di una CTU è un professionista che rappresenta gli interessi di una parte del processo; la sua nomina, su istanza della parte, dev'essere autorizzata dal Magistrato; la sua nomina deve essere fatta entro e non oltre la data di inizio della CTU.

danno biologico

danno alla salute inteso come lesione dell'integrità psichica e/o fisica della persona che può interessare l'aspetto esteriore, la funzionalità di organi ed apparati, la capacità di relazionarsi (nell'ambiente familiare, sociale, scolastico), le chances lavorative, la capacità sessuale, le attività sportive e ludiche in genere. L'aspetto "statico" è uguale per tutti gli individui, l'aspetto "dinamico" può essere diverso da persona a persona.

danno iatrogeno

è il danno causato da un trattamento clinico (diagnostico o terapeutico) a seguito di una complicanza non colpevole oppure di una colpa medica.

Danno Ingiusto

è il danno causato da qualunque comportamento antigiuridico (fatto illecito) doloso o colposo; colui che ha commesso il fatto è obbligato al risarcimento.

Danno Morale

detto anche "pretium doloris", è una componente del danno non patrimoniale, tra cui vi è il danno biologico; ha ambito giuridico ancora incerto (il DPR nr 37 del 3.3.2009 lo riconsidera come danno autonomo). Esprime la sofferenza fisica e psichica causata da un comportamento antigiuridico (colpa o dolo). Comporta una maggiorazione in denaro da aggiungere al danno biologico di base o può essere risarcito anche in assenza di lesioni. La quantificazione viene fatta dal Giudice a sua discrezione.

danno parentale da lutto

è la perdita del rapporto di parentela per la morte di un familiare (convivente o no) causata da un comportamento ingiusto altrui. Da non confondere col danno psichico da lutto, che è un aspetto del danno biologico.

Danno Psichico

è un aspetto del danno biologico come compromissione, temporanea o permanente, dell'integrità psichica, accertabile in sede medico-legale, e conseguente ad un comportamento ingiusto altrui. Può coinvolgere una o più funzioni psichiche (emozionale, affettiva, cognitiva) con ripercussione negativa sul proprio stile di vita e sulla sfera relazionale interpersonale (familiare, lavorativa, sociale)

danno psichico da lutto

è il danno psichico causato dalla morte di un familiare (convivente o no) causata da un comportamento ingiusto altrui.

Diastasi

Definizione: diastasi: significa letteralmente allontanamento, separazione di due strutture normalmente vicine, come due capi ossei articolari, i bordi di una ferita, gli esiti di una cicatrice, i monconi di una frattura, la muscolatura, eccetera

Distrazione

detta anche strappo, solitamente a carico di muscoli o di tendini.

Ecchimosi

sangue stravasato che traspare attraverso la cute. Scompare in media in 15 giorni.

Edema

rigonfiamento o gonfiore infiammatorio (flogistico) nel tessuto sottocutaneo; può essere traumatico o infettivo. Può anche essere localizzato, come nelle punture di zanzara.

Ematoma

stravaso ematico che forma una raccolta più o meno estesa e/o profonda nelle diverse parti del corpo (tessuti sottocutanei, organi parenchimali come cervello, fegato, milza, reni e nelle cavità (torace, addome, pelvi).

Eritema

rossore della cute dovuta a iperemia.

Escherichia Coli

Batterio che fa parte della flora intestinale di animali, tra cui l'uomo. Saprofita, contribuisce a produrre vit. B e K; è patogeno se va a finire altrove (vescica, ferite cutanee, sangue). Dei 171 ceppi, alcuni sono altamente patogeni (107, 104).

Escoriazione

ferita cutanea provocata dallo sfregamento della pelle con un corpo duro. Impropriamente detta abrasione

eutanasia

dal greco, significa letteralmente "buona morte"; consiste nel procurare volontariamente la morte di un paziente affetto da una grave malattia. In Italia è considerata omicidio volontario. Da non confondere con il rifiuto dell'accanimento terapeutico (legittimo) né con il suicidio assistito (che non è legittimo).

fatto illecito

qualsiasi fatto doloso o colposo. Circostanze di fatti dolosi: omicidio, tentato omicidio, aggressione, percosse, violenza sessuale, rissa. Circostanze di fatti colposi: incidente stradale, colpa medica, infortuni lavorativi, infortuni condominiali, infortuni per scarsa manutenzione delle strade, eccetera.

Mostra altri termini

Ferita

si intende solitamente un danneggiamento della pelle; può essere superficiale (abrasione, escoriazione), lacera, lacero-contusa, profonda e/o penetrante, da taglio, da punta, frattura.

Ferita a stampo

ferita che mantiene il segno dell'oggetto che l'ha provocata; per esempio, i segni dei denti dopo un morso o il foro di un proiettile.

Ferita lacero contusa

contusione associata a discontinuazione della pelle.

Frattura

frattura completa o parziale di un osso; può essere composta o scomposta o anche pluriframmentata, ingranata, diastasata, disallineata, eccetera.

Frattura a legno verde

semplice incrinatura nell’osso. Tipica nei bambini.

graffio

scalfittura sulla pelle lasciata da unghia o da qualsiasi oggetto appuntito

Lesione

danneggiamento di una parte del corpo, sia interna che esterna. Tipi di lesione: contusione, abrasione, escoriazione, distorsione, distrazione, ferita, frattura, lussazione, sublussazione, succussione, ustione. Causata da trauma o da malattia. Da non confondere con menomazione, che è la conseguenza della lesione; in ambito medico-legale non si valuta la lesione, ma il suo esito, che è la menomazione.

Lussazione

alterazione dei normali rapporti reciproci fra due capi ossei di un'articolazione. Se incompleta o parziale è detta sublussazione

parti di un processo civile

Attore o parte attrice o parte attorea: chi promuove il processo per avere un risarcimento. Convenuto o parte convenuta: chi viene citato dall'attore per risarcire un danno. Terzo chiamato in causa: altra parte convenuta che viene chiamata in causa nel corso del processo (ad istanza di parte o per ordine del giudice) Le parti, sia attrici che convenute, possono essere anche più di una.

Radiolesioni

alterazioni cutanee provocate da radiazioni ionizzanti. Eritema, pigmentazione, epidermiolisi, radiodermite di vario grado, tumori cutanei. Cataratta. sterilità per danni a ovaie e testicoli, anemia, pancitopenia e/o emorragia, leucemia.

ROM articolare

Range of Motion = grado di escursione dei movimenti articolari.

Sindrome Emolitico-uremica

emolitica sta per distruzione (lisi) dei globuli rossi e delle piastrine (emo), uremica sta per aumento dell'azotemia nel sangue per il fatto che si instaura una insufficienza renale acuta.

Sublussazione

alterazione parziale dei normali rapporti reciproci fra due capi ossei di un'articolazione.

Succussione cervicale

letteralmente sta per scuotimento. Confusa impropriamente con la distorsione cervicale, come nei casi di caduta a terra, per esempio da posizione eretta o da bicicletta.

Tatuaggio

si verifica in alcune ferite dopo impatto, per esempio, con l’asfalto, di cui assumono il colore grigiastro scuro.

Telomero

E' la parte terminale del cromosoma; secondo alcune teorie quanto più è lungo il telomero più è lunga l'aspettativa di vita.

Ustione

lesione della cute causata da calore, congelamento, sostanza chimica, elettricità, radiazioni (esposizione solare, infrarossi, ultravioletti, laser, luce pulsata, raggi X).

Ustione 1° grado

interessa solo lo strato superficiale (epidermide); dà solo eritema (rossore, iperemia); non lascia cicatrici.

Ustione 2° Grado

interessa anche il derma; dà bolle o vescicole o flittene; può lasciare o no cicatrici.

Ustione 3° e 4° grado

interessa i piani più profondi, a volte anche muscoli e tendini; dà necrosi dei tessuti; lascia sempre cicatrici.

Mostra altri termini

Visualizza tutto il glossario medico

Speciale Salute

Tutto sull'influenza
20-11-2011 - Igiene e medicina preventiva
Visto 162.176 volte
Tutto su Escherichia Coli
04-06-2011 - Igiene e medicina preventiva
Visto 40.071 volte

Informazioni professionali

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1974 presso Università di Milano. Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano.

Verifica dati su FNOMCeO.it »

Note e interessi

Particolarmente esperto nella colpa medica.

Specialista Medicina Legale di Milano dal 1981 -
Mediatore Professionista dal 2011 -
Specialista in Igiene Tecnica Ospedaliera
- Esperienza quasi trentennale in Enti Pubblici Ospedalieri, di cui 13 anni in Medicina Interna e 14 anni in direzione...

Leggi tutto

sanitaria.

Attualmente libero-professionista
con studio in Milano Via Ragusa 4 telefono 02 66 809 704 fax 02 9287 7301

Socio dell'Associazione Medici Legali Ambrosiana (AMLA).
Consulente Tecnico Tribunale di Milano.
Fiduciario gruppo assicurativo Allianz.

Curriculum vitae

Curriculum vitae di Dr. Mario Corcelli

- Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Universita' di Milano novembre 1974.
- Diploma di specializzazione in Medicina Legale e delle Assicurazioni presso l'Universita' di Milano nel 1981.
- Attestato di Corso di Pefezionamento e Specializzazione per Mediatore Professionista ai sensi del D.Lvo 28/2010 conseguito in data 19.7.2011
- Diploma di specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva con indirizzo in Igiene e Tecnica Ospedaliera...

Leggi tutto

presso l'Universita' di Milano nel 1988.
- Diploma di perfezionamento in Management Sanitario presso l'IREF Regione Lombardia nel 1992.

ATTIVITA' nel passato.
- Dipendente di enti pubblici ospedalieri dal 1975 al 2000, in particolare dal 1987 nelle Direzioni Sanitarie e dal 1994 al 2000 Direttore Sanitario presso l'Istituto Geriatrico-Riabilitativo Pio Albergo Trivulzio di Milano.
Carriera: 13 anni come internista di ruolo e 14 anni in direzione sanitaria.
- Attivita' di Consulente medico-legale di patronati sindacali di Milano per 15 anni, dal 1975 al 1989, con esperienza in tema di valutazioni INPS, INAIL. e di altri Istituti Assicuratori nel campo delle assicurazioni sociali.
Carriera: 34 anni come medico-legale.
- Medico-legale nelle Commissioni per l'accertamento dell'Invalidita' Civile e il Sordomutismo presso l'U.S.S.L. di Rozzano e di Corsico per 2 anni, dal 1986 al 1987.

ATTIVITA' attuali.
- Socio dell'Associazione Medici Legali Ambrosiana (AMLA).
- Consulente Tecnico d'Ufficio medico-legale del Tribunale Civile di Milano dal 1981 a tutt'oggi.
- Medico-legale fiduciario del gruppo Allianz (gi� gruppo RAS) dal 1994 in ambito di: RCA, RCD, responsabilita' professionale medica, polizze infortuni, rimborso spese mediche, invalidita' da malattia.
- Medico-legale fiduciario di SARA Assicurazioni.
- Medico-legale libero-professionista con studio in Milano Via Ragusa 4 telefono 02 66 809 704 fax 02 9287 7301

Sito web

Attività su Medicitalia

Il Dr. Mario Corcelli è specialista di medicitalia.it dal 2009.