Molte volte si sentono indicazioni a massaggiare la cicatrice per migliorare il suo aspetto estetico ma l’efficacia di tale trattamento non è stata mai chiarita.

Recentemente Shin e Bordeaux hanno pubblicato su un’importante rivista internazionale una revisione della letteratura internazionale che dimostra che non vi è nessuna evidenza riguardo al ruolo del massaggio nel trattamento delle cicatrici.

Vi sono inoltre pareri discordanti su quando iniziare il trattamento, la tecnica da utilizzare, la frequenza e la durata della massoterapia.

Sui pazienti presi in esame nei vari studi il 54,9% non dimostrava alcun miglioramento della situazione cicatriziale dopo il ciclo di massaggi e i maggiori miglioramenti vengono evidenziati nel trattamento delle cicatrici post-chirurgiche rispetto alle cicatrici da ustioni o post-traumatiche.

Effetti positivi del massaggio sulla cicatrice possono essere il lato economico (rispetto a trattamenti più costosi tipo il silicone), il rilascio di tensioni sottocutanee, l’aiuto alla rimozione dell’edema. Mentre tra gli effetti negativi vengono citati la perdita di tempo in terapia non efficace, l’irritazione cutanea da frizione e la possibilità di sviluppare dermatiti da contatto.

Inoltre un massaggio della cicatrice precoce andrebbe evitato sulla base delle evidenze cliniche che la pressione meccanica durante le fasi di guarigione e rimodellamento della ferita promuoverebbe la formazioni di cicatrici patologiche in un modello animale (Aarabi, 2007).

L’analisi della letteratura scientifica, effettuato in modo attento in questa pubblicazione, pone l’accento sulla scarsità di dati scientifici a supporto dell’indicazione al massaggio nel trattamento delle cicatrici.

 

Shin TM, Bordeaux JS: The role of massage in scar management: a literature review. Dermatol Surg 2011;1-10