Sono di ritorno dal 28° Congresso Nazionale della Società Francese di Chirurgia Plastica Estetica, tenutosi a Nizza il 5-6 giugno 2015. Sono stato iInvitato dal Presidente Charles Volpei e dal Comitato scientifico insieme ad altri colleghi italiani dell'AICPE, Associazione Italiana di Chirurgia PLASTICA estetica, come inizio di una collaborazione tra le due Società più rappresentative in Europa.

Al di là della gratificazione personale rispetto all'interesse suscitato dalle due relazioni che ho portato  ("Fat versus HA in buttocks contouring" e un video su "Tecnica personale di mastoplastica additiva con loggia sottomuscolare aperta"), sono stato molto contento di aver avuto questa opportunità per diverse ragioni a cui accennerò brevemente.

Il Congresso è stato di ottimo livello, sia come qualità delle singole presentazioni, sia nel rigore scientifico delle stesse, con ampio spazio per le discussioni, sempre concrete e mai "sterili".

La SOFCEP ha quasi 30 anni di vita e si capisce subito che tra i colleghi francesi esistono delle convergenze di idee  e di intenti che la rendono molto unita e dunque una collaborazione con la nostra "giovane" AICPE è utile e stimolante per una crescita reciproca.

Al di là della parte più strettamente scientifica, poi, sono stati affrontati altri temi relativi alla chirurgia plastica estetica nel rapporto con gli organi governativi, con le compagnie di assicurazione e con altre istituzioni, investendo la Società di un ruolo più propriamente sindacale a tutela della figura del chirurgo plastico. Insomma, una bella esperienza, costruttiva e stimolante, che mi spinge ancora di più a proseguire la mia professione con interesse e piacere!