I parabeni generano specie reattive dell'ossigeno negli spermatozoi umani

I parabeni sono utilizzati come agente conservante antimicrobico in molti prodotti commerciali, inclusi cosmetici e prodotti farmaceutici.

Le deboli attività estrogeniche e antiandrogeniche sono state attribuite ai parabeni in studi in vitro e in vivo. In questo studio, gli spermatozoi umani sono stati esposti a diverse concentrazioni di una miscela di parabeni equimolecolari contenente metil, etil, propil e butilparaben nonché a metilparaben da soli a una concentrazione tipica dei lubrificanti vaginali disponibili in commercio.

L'induzione dello stress ossidativo e del danno al DNA è stata quindi valutata in diversi momenti temporali. I risultati dimostrano che la miscela di parabeni era in grado di stimolare la generazione di specie di ossigeno reattivo mitocondriale e citosolico (ROS), inibendo la motilità e la vitalità degli spermatozoi in modo dose-dipendente.

La capacità dei singoli parabeni di attivare la generazione di ROS e di indurre il danno ossidativo al DNA era correlata alla lunghezza della catena alchilica. Alla concentrazione utilizzata clinicamente, il metilparaben ha inibito la motilità degli spermatozoi dopo l'esposizione a 2 e 5 ore (p <0,05) e la vitalità cellulare interessata (p <0,01) mentre aumentava la produzione di ROS e il danno ossidativo al DNA.

Tuttavia, la frammentazione del DNA non era evidente dopo l'esposizione a metilparaben. Sulla base di questi risultati, concludiamo che, alle concentrazioni utilizzate nelle formulazioni commercialmente disponibili, i parabeni possono alterare la motilità degli spermatozoi, aumentare la generazione di ROS mitocondriali e stimolare la formazione di addotti del DNA ossidativo.

Presi insieme, questi dati sottolineano il potenziale impatto citotossico e genotossico di tali composti in un contesto clinico.

 

Fonte:

https://doi.org/10.1111/andr.12499

 

Logo medicitalia.it