La regione mentoniera rappresenta la parte terminale del terzo inferiore del viso e risulta essere di notevole impatto estetico nell’armonia globale del viso stesso. Il mento, in particolare, è importante che abbia le giuste proporzioni con la regione frontale ed con il naso, al fine di una gradevole definizione del profilo. Esso può essere sede di inestetismi di vario genere, congeniti o acquisiti: scarsa definizione del profilo (ipomentonismo), eccessiva proiezione (ipermentonismo), asimmetria, oppure segni di invecchiamento particolarmente evidenti nel cosiddetto mento “senile”. Infine possiamo trovarci spesso in presenza del cosiddetto mento da “strega”, caratterizzato da accentuazione del solco sottomentoniero e ptosi dei tessuti molli del mento, in associazione ad aumento o riduzione della proiezione. La correzione dell’ipomentonismo può dunque prevedere  una terapia medica di aumento di proiezione con filler, oppure una terapia chirurgica con uso di protesi mentoniere oppure la riduzione ossea nel caso di ipermentonismo.