Quest'anno vacciniamoci, è nel nostro interesse!

Dr. Marco BonelliData pubblicazione: 27 agosto 2015

Ci risiamo, tra circa quindici giorni le Asl di riferimento chiederanno a noi medici di famiglia il fabbisogno dei vaccini antinfluenzali da somministrare ai nostri pazienti per la stagione 2015-16.

Lo scorso anno c'è stato secondo l'ISS una diminuzione dei vaccinati del 25-30% complice una campagna mediatica sbagliata, una stagione meteo inizialmente mite e forse uno scarso impegno da parte di noi operatori.

I dati illustrati dal Dott. Walter Ricciardi, commissario straordinario dell'Istituto Superiore di Sanità lo scorso Aprile sul l'incidenza delle complicanze anche letali aumentate nella scorsa epidemia di influenza devono far riflettere.

I dati nazionali ed internazionali sulla efficacia, sulla tollerabilità e sull'impatto sociale delle vaccinazioni oramai sono acclarate.

Quest'anno aggiungiamoci, senza isterismi, il problema dei profughi che potrebbe incrementare l'incidenza dell'ondate virali.

Non aggiungerei altro: VACCINIAMOCI primo e facciamo CAMPAGNA a favore della VACCINAZIONE!

 

Autore

marcobonelli
Dr. Marco Bonelli Reumatologo, Medico di medicina generale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1981 presso UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA-LA SAPIENZA.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 31795.

41 commenti

#1
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Io sono invece contrario a tutte queste campagne di vaccinazione antinfluenzale, a meno che a vaccinarsi non siano esclusivamente soggetti a rischio

#2
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Personalmente mi vaccino da 13 anni a vantaggio mio e dei miei pazienti che mi trovano sempre al studio.Le categorie a rischio sono molteplici e comunque chi si vaccina determinata una minore diffusione del virus a tutto vantaggio della collettività e di chi non si vaccina .

#3
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Io mi sono vaccinato in tutto solo 5 volte contro l'influenza e l'ho sempre presa! paradossalmente, da quando non mi vaccino più, non prendo neanche un semplice raffreddore. poi, da quanto si apprende in giro, nei vaccini ci sarebbero tracce di mercurio e di altre cose non proprio salutari

#4
Medico
Medico

Condivido pienamente e sinceramente l'appello del collega!
Rispondendo al #3 devo far notare che nella stagione invernale girano una pletora di virus che causano sindromi simil-influenzali da non confondere con la vera influenza.
Le leggende metropolitane sul mercurio et similia sono appunto tali.
Io mi vaccino da 20 anni, e l'influenza VERA non l'ho mai presa! Nonostante il "vezzo" dei pazienti di tossire in volto al medico senza mano davanti alle fauci!
Vaccino anche tutta la mia famiglia!
Non è da dimenticare che la vera influenza è una malattia potenzialmente severa (miocarditi, pericarditi, polmoniti virali, mieliti, otiti, epiglottiti e mi fermo per sintesi) e che lascia una profondisdima astenia a volte anche per 15 giorni!
Ciò non accade con le sindromi simil- influenzali. !
Noi medici il consiglio ve lo somministriamo in SCIENZA E COSCIENZA: di fronte ad affermazioni disarmanti per la loro banalità vi diciamo anche di fare come ritenete, del resto homo est Faber fortunae suae!
Ringrazio il Collega Bonelli per la campagna di sensibilizzazione lanciata!
Cordialità.

#5
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Per correttezza, allego anche una notizia che appartiene all'altra parte della barricata: http://www.eurosalus.com/malattie-cura/chi-tace-i-possibili-danni-da-vaccinazione-antinfl è innegabile che sotto a questa campagna di vaccinazioni ci sia un congruo giro di affari, ma, al di là di ciò, il vaccino non garantisce affatto che non si contrarrà il virus dell'influenza e, essendoci decine di virus parainfluenzali in giro ogni anno, eccolo là che il gioco è fatto. io rimango del parere che a vaccinarsi debbano essere SOLO i soggetti a rischio e non tutta la popolazione SANA. io non mi vaccinerò e mai lo farò fino a che non avrà compiuto 70 anni. semmai dovrò buscarmi un'influenza, pace e amen: starò qualche giorno riposato a casa con la febbre a 38,5° e non morirà nessuno (perlomeno non io)

#6
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

È innegabile che ogni attività abbia un risvolto economico e commerciale,ho peraltro da giovane collaborato con una multinazionale del farmaco ed ho conosciuto 'da dentro ' quel mondo.Poi c'è la scienza (che avanza anche con errori e correzione) e la coscienza e l'interesse per il bene comune che muove il buon medico.Ed è con questa che faccio i conti .Se non basta e vogliamo credere a niente e nessuno,avanti c'è posto .Credere alla medicina sarebbe la suprema follia se non crederci ne costituisse una più grande, giacché da questo accumulo d’errori, alla lunga, sono venute fuori alcune verità.
(Marcel Proust)

#7
Medico
Medico

Concordo pienamente sul giro di denaro che vi è intorno a ogni farmaco! Vaccini compresi!
Le multinazionali non sono enti di beneficenza!
Se oggi l' infezione da HIV si può tenere sotto controllo per decenni si deve a farmaci che non sono certo stati scoperti o commercializzati per beneficenza!
L'alternativa?
@#5 Che validità scientifica ha Eurosalus?
Donde la trae?
Non si vaccini come ha liberamente deciso: ma questa è una sua scelta che non deve influenzare gli indecisi leggendo le opinioni del Dottor Speciani.
Che sono appunto le opinionioni di un Medico e non la verità rivelata!
Le tesi complottistiche sono sempre avvincenti ma alla fine quanto sono vere?
Saluti

#8
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Dott. Caldarola, io ho preso a caso quell'articolo tratto da Eurosalus, ma lei sa bene quanto me che non tutta la classe medica è d'accordo con le vaccinazioni ad oltranza. ora non voglio fare il Beppe Grillo della situazione, ma immagino che sappiate bene che la questione delle vaccinazioni è molto controversa. comunque, grazie a Dio, io avrò beccato una vera influenza solo un 5 volte negli ultimi 25 anni

#9
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Un'ultima replica volutamente scherzosa: sono anni che non ho incidenti in macchina ma non per questo smetto di sottoscrivere l'assicurazione!

#10
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Comprendo la battuta, ma non è esattamente la stessa cosa. l'assicurazione non le immette sostanze in corpo, mentre il vaccino sì. saluti!

#11
Dr. Gaetano Giordano
Dr. Gaetano Giordano

Devo confessare che l'anno scorso -ahimè!- sono caduto vittima dell'influenza... che avevano le notizie sui morti da vaccino.
Conseguentemente -lo so, è una vergogna- non mi sono vaccinato, per scoprire dopo qualche mese che quella era probabilmente una notizia da guerra industriale, e che l'influenza aveva fatto un ammalato in più -io, che quando mi sono vaccinato non ho mai preso influenza.

Vacciniamoci

#12
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Ma che male c'è ad ammalarsi di una banale influenza? mica stiamo parlando di peste o di colera! se un uomo di 30 anni, in perfetta salute e in ottimo stato fisico, si becca un virus influenzale, mica muore! ma su, siamo seri!

#13
Dr. Gaetano Giordano
Dr. Gaetano Giordano

Caro UTENTE 348127, a parte che ho avuto delle brutte complicanze respiratorie (supero i sessanta...), il problema non è nel singolo caso di influenza, ma nella protezione di gruppo -si chiama "di gregge", in gergo statistico- che una vaccinazione di massa garantisce: più è alto il numero di persone vaccinate, meno individui in totale -soprattutto: meno anziani, meno diabetici, meno bambini, meno immunodepressi, meno broncopneumopatici cronici, ecc.- si ammalano.

C'è un buon articolo a questo indirizzo
http://www.ilpost.it/mauriziocodogno/2015/03/04/chi-si-vaccina-fa-ammalare-anche-te/

#14
Dr. Gaetano Giordano
Dr. Gaetano Giordano

Devo confessare che l'anno scorso -ahimè!- sono caduto vittima dell'influenza... che avevano le notizie sui morti da vaccino.
Conseguentemente -lo so, è una vergogna- non mi sono vaccinato, per scoprire dopo qualche mese che quella era probabilmente una notizia da guerra industriale, e che l'influenza aveva fatto un ammalato in più -io, che quando mi sono vaccinato non ho mai preso influenza.

Vacciniamoci

#15
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Grazie al collega Gaetano,quando parlavo di scienza e coscienza ed interesse collettivo intendevo questo.Poi attenzione non è della singola è libera scelta di cui parliamo ( è costituzionalmente acclarato il diritto alla salute non il dovere ! U.Veronesi) ma è il messaggio sulla futilità presunta delle vaccinazioni!

#16
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Invece di tutto questo battage pubblicitario sulle vaccinazioni, i medici e i chimici farmaceutici cercassero di trovare una soluzione definitiva per la cura del tumore!

#17
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Sottopongo ai gentili lettori l'articolo su CORSERA salute di oggi 05 ottobre riguardante i dati dell'Istituto Superiore di Sanità' : quando la pratica è coincidente con la teoria!

#18
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Buongiorno, le notizie e le relative polemiche di questi giorni mi fanno piacere perchè in tempi non sospetti ( due mesi orsono) avevo posto l'attenzione su un tema importante e trascurato di salute pubblica ma nel contempo non credo venga affrontato nel modo più adeguato e risolutivo, quello della diffusione di cultura scientifica.
Oramai la ' rete' diffonde 'virus' ben più gravi di quelli reali, quelli dell'ignoranza e del pressapochismo!
Che fare ? Cultura e educazione sanitaria come sempre.
A proposito leggete sulla Stampa di oggi quest'articolo che condivido in pieno di Eugenia Tognotti. Vaccinazioni ,informare non basta più

#20
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

«Sui vaccini, basta paure e strumentalizzazioni
Medici e ricercatori parlino il linguaggio dei pazienti»

Intervista a Maria Novella Luciani (Ministero della Salute): «Puntare su formazione e comunicazione»

#21
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Io anche quest'anno non mi sono vaccinato e non ho preso nessuna influenza, nè sindromi febbrili

#22
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Quest'anno mi sono come sempre vaccinato ma ho preso un episodio febbrile ....ma che vuol dire ?
O per dirla con Enzo Jannacci :
Quelli che con una bella dormita passa tutto, anche il cancro, oh yeh!

#23
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Vuol dire che il vaccino antinfluenzale non protegge proprio per niente o lo fa solo in minima parte. i ceppi influenzali e para-influenzali sono talmente tanti che basta che ti becchi uno di quelli (che non sono stati coperti dal vaccino) che un'influenza te la prendi comunque. lei stesso, dottore, mi conferma che la febbre l'ha avuta e si è vaccinato. io non ho mai preso una febbre (giusto un po' di mal di gola prima di Natale, ma nulla più), senza essermi vaccinato. si vede che sono un tipo particolarmente fortunato. buona Pasqua, comunque!

#24
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Leggete questo articolo e capirete perché mi accaloro a proposito di vaccini
61
L’inesistente teoria del complotto a favore dei vaccini
Di Eugenia Tognotti sulla Stampa di oggi



0

0

#25
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Complotto o non complotto, molti sono del parere che siano del tutto inutili. e sto parlando di vostri colleghi medici che lo affermano, non io (il mio dentista, per esempio, la pensa esattamente come me)

#26
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

La medicina non è scienza esatta ma occorre affidarvici con la convinzione di adeguare la rotta di scoperta in scoperta ,ma non scherziamo sui vaccini e ricordiamoci del vaiolo e della poliomielite !Non è etico e professionale che a farlo siano dei medici.Da taluni del resto neanche la pulizia dentale mi farei fare !Sempre con simpatia ovviamente !

#27
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Vabbè, ma un conto è il vaiolo e un altro è un'influenza stagionale. le rammento che i medici che non sono del tutto d'accordo con le vaccinazioni influenzali (per i soggetti adulti e sani, non bambini o anziani) sono molti di più di quanto lei non possa immaginare. ci sono anche medici (forse coscienziosi) che avvertono i pazienti riguardo all'assunzione cronica o prolungata di tanti medicinali che vengono prescritti come se fossero caramelle (es: inibitori di pompa protonica, statine, etc.). quindi, non c'è solo il mio dentisa, dott. Bonelli, ma anche tanti medici, sia di base che specialisti. buona giornata

#29
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Comunicato del 19 luglio 2016 della Fnomceo sulle vaccinazioni e sulle sanzioni in cui incappano i medici che li sconsigliano ,che altro dire , è giusto così del resto la scienza medica sarà anche fallace ma è una cosa seria.

#30
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Io facevo riferimento unicamente al vaccino antinfluenzale, non per altre e più serie patologie (i vaccini che si fanno ai bambini, per intenderci)

#31
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

La Fnomceo fa riferimento a tutti ! Non scherziamo!

#32
Utente 348XXX
Utente 348XXX

E io continuerò per la mia strada. del resto, mica siamo sotto una dittatura

#33
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Me Too !
Ho troppo senso di responsabilità e la difesa della salute e'la mia sola bussola .

#34
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Ci mancherebbe, si figuri. ognuno è libero di pensarla come vuole. spero solo che le sostanze dannose contenute nei vaccini non le causino dei problemi di salute in futuro. auguri e buone vacanze!

#35
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli

Tranquillo in caso di problemi c'è quel grande espertone di Red Ronnie ....glielo consiglio!

#36
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Red Ronnie mi sta pure antipatico. io sapevo che era un vegano, ma mi giunge nuova che fosse contro i vaccini. so che è parecchio amico con Umberto Veronesi e, quindi, mi pare strano che sia a sfavore dei vaccini (e non credo che Veronesi suggerisca di non vaccinarsi). sarei curioso cosa ne pensa in merito il prof. Berrino, che pure mi pare che non ami molto le medicine chimiche

#37
Utente 348XXX
Utente 348XXX

Ho letto ora la discussa dichiarazione di Red Ronnie. lui si riferiva ai vaccini che potrebbero causare autismo e che vengono fatti ai bambini. io su quello non discuto. io, torno a ripeterlo, parlo solo di vaccini antinfluenzali, fatti ogni anno e per tutta la vita. credo che questi, ripetuti annualmente, alla lunga, proprio benissimo alla salute non facciano

#38
Dr. Marco Bonelli
Dr. Marco Bonelli


Allarme del ministero: preoccupante aumento dei casi di morbillo
Nel 2016 segnalati 844 casi, dall’inizio del 2017 ne sono già stati registrati più di 700

ANSA
Condividi

Dal mese di gennaio 2017 è stato registrato un preoccupante aumento del numero di casi di morbillo in Italia. Lo rende noto il Ministero della Salute. A fronte degli 844 casi di morbillo segnalati nel 2016, dall’inizio dell’anno sono già stati registrati più di 700 casi, un incremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in cui si erano verificati 220 casi, di oltre il 230%. La maggior parte dei casi sono stati segnalati in Piemonte, Lazio, Lombardia e Toscana. Più della la metà fra i 15-39 anni.


Il forte aumento dei casi di morbillo in Italia, segnalato dal ministero della Salute, «è in gran parte dovuto al numero crescente di genitori che rifiutano la vaccinazione, nonostante le evidenze scientifiche consolidate e nonostante i provvedimenti di alcune regioni che tendono a migliorare le coperture, anche interagendo con le famiglie e i genitori».

A spiegarlo è lo stesso ministero in una nota nella quale si precisa che «sono stati notificati anche diversi casi a trasmissione in ambito sanitario e in operatori sanitari». Il morbillo continua a circolare nel nostro Paese, secondo le informazioni del ministero, «a causa della presenza di sacche di popolazione suscettibile, non vaccinata o che non ha completato il ciclo vaccinale a 2 dosi».

Da La Stampa di oggi 16.03.2017

#39
Medico
Medico

C'è poco da fare: in Italia se non vi è obbligatorietà ex lege con relativa sanzione in caso di inadempimento, ci si può sgolare, tentare di convincere, persuadere con argomenti concreti: non si ottiene nulla.
Ciao Marco,
Vincenzo.

#40
Utente 444XXX
Utente 444XXX

Salve dottore,la scrivo per delle informazioni riguardo ad alcuni sintomi e spero con tutto il cuore che lei mi possa aiutare
Io ho un problema da circa 7 anni ma purtroppo ho fatto molte analisi anche al cervello e non mi hanno saputo dire ciò che avevo..ecco io ho 33 anni e come le ho già detto 7 anni fa nella notte ho avuto un malore e sono subito corsa all'ospedale,dove mi hanno ricoverata per quasi un mese.facendo le analisi e ciò che bisognava fare(almeno credo) hanno scoperto una MONONUCLEOSIE e TOXOPLASMOSI,così mi recai da un dottore privato visto,che non mi dissero niente..questo dottore in base alle mie analisi mi diede BIOMUNIL E ANCHE ROVIGON,e così feci questa cura per 6 7 mesi a volte non prendevo però i farmaci perchè non vedevo risultato...passati un paio d'anni andai da un INFETTIVOLOGO che mi fece fare tutte le analisi possibili per vedere questa "malattia"misteriosa che avevo e da lì' uscì che avevo avuto queste due "malattie"ma che ora non c'erano...e mi mandò da un altro dottore...però prima di proseguire vorrei dire a lei i miei sintomi che non mi fanno affatto pensare ad una mononucleosi ne toxoplasmosi...
-sento come fossi ubriaca e ho fortissimi mal di stomaco
-sento come fossi su una piattaforma in movimento che mi fa girare la testa e mi fa male moltissimo.
ho letto pochi giorni fa una malattia meno diffusa che si chiama raynaud e questa porta un sintomo identico al mio..cioè faccio tutti i giorni almeno due volte al giorno le mani viola scuro e sento circolare il sangue e mi porta un formicolio...ecco questa sindrome di raynaud porta la stessa.
io non ce la faccio più cosa può essere dottore? Grazie mille davvero

#41
Utente 506XXX
Utente 506XXX

Io voglio vaccinati dottori. Ma mi chiedo, quali complicazioni può portare?
Soprattutto si è protetti da eventuali mio
Carditi?

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche vaccino 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Medicina generale?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

Contenuti correlati