Come farsi apprezzare

Perché non ti senti valorizzato dagli altri?

Dr. Giuseppe Santonocito Data pubblicazione: 14 gennaio 2022

Ti è mai capitato di chiederti perché gli altri sembrano non darti valore nella tua famiglia, al lavoro oppure nel tuo gruppo di riferimento preferito?

Nel video ti mostro quattro suggerimenti pratici per evitare di essere dato per scontato e riguadagnare posizioni.

Come farsi valorizzare dagli altri?

 

Autore

giuseppesantonocito
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta

Laureato in Psicologia nel 2005 presso Università di Firenze.
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Toscana tesserino n° 4612.

16 commenti

#1
Utente 648XXX
Utente 648XXX

Beh, non e' cosi' semplice.Nel lontano 1996 avevo già ansia da esame; essenzialmente quando il tuo mondo interno lo percepisci distruggibile per la tua immagine esterna la persona percepisce gli altri potenzialmente molto aggressivi.In realta', le persone sono diventate tutte molto aggressive,parlano spesso come se fossero state ferite a morte e urlano contro il prossimo, insultandolo minacciandolo e producendo gaslighting;purtroppo negli ambienti di lavoro spesso si fa mobbing ed il Legislatore sembra sordo davanti al problema degli insulti di soggetti in posizione Up.Di solito chi pratica bossing e genera spesso disastri all'interno del nucleo familiare e o sociale non arriva mai all'attenzione degli psichiatri ma ci finisce la persona che perde il suo senso di Se' avendo assorbito come una spugna di tutto e di più.Le persone che anticipano cosa staresti pensando strillandoti contro o ancora quelle che formulano domande retoriche: Hai fatto gli adempimenti?(e' una domanda o e' un rimprovero o una constatazione?)quelle che strillano quali vittime al pari di un soggetto sparato in strada e rappresentano gli altri come totalmente captivi urlando contro di Te le nefandezze altrui bene questi soggetti generano malessere e tossicita';se a questo ci aggiungiamo una vita fondata sulla corsa, sull'assenza di servizi e su una politica essenzialmente di distruzione di massa, ecco che i vademecum della Psicologia si riducono a non servire a nulla.La psicologia purtroppo insiste a porre l'attenzione su chi si ammala tralasciando il problema di chi faccia ammalare.Quali sono gli stressor maggiori?Sicuramente lo Stato Italiano e subito dopo le pers9nalita' con tratti molto narcisistici e o psicopatici.Questi soggetti spessissimo non solo funzionano benissimo nel lavoro ma raggiungono obiettivi di grande valore in tutti i campi, universitario,medico,giuridico,politico, militare..insomma nella nostra società la psicopatia sembra essere un valore aggiunto e vincente.Chiunque abbia un minimo vissuto cosa si patisce nel mondo del lavoro e nella struttura sociale italiana, sa perfettamente che non siamo noi a reagire male a situazioni distorte ma sono le situazioni distorte che secondo gli Psichiatri non si possono cambiare il che e' falso.Se i Padri Costituenti avessero avuto gli Psicologi al loro fianco, oggi avremmo l'impero asburgico ma questo e' spiegabile perché lo psicologo crede che siano i coping interni il problema e non la società.In poche parole voi dite che non si devono risolvere i problemi ma sei tu il problema che non sa risolvere i problemi.Con un soggetto narcisista il problema e' irrisolvibile e purtroppo nel mondo del lavoro e in quello familiare possono capitare questi soggetti che demoliscono il prossimo, non si curano non intendono curarsi e salgono ai livelli più alti della nostra società.

#3
Utente 648XXX
Utente 648XXX

E' grave che non abbia capito.Glielo spiega meglio:quello che lei afferma va benissimo in un contesto astratto ma nel dato reale o meglio nel dato sociale non funziona come dice lei;porsi la domanda su come mai gli altri non mi valorizzano e' una domanda sostanzialmente no-sense;Se l'altro non prevede la percezione dell'altro da sé ma lo considera solo come un oggetto o come un bene utile in termini di profitto, porsi la sua domanda potrebbe produrre grossi guai;il suo video e' senza contesto,cioe' e' astratto e chi la ascolta di solito si identifica in cosa lei dice nel video dicendo a sé stesso:E' veroooo!Bene ,questa cosa in Psicologia si chiama in un modo molto preciso ma al di là di identificarsi o meno nel soggetto xhe lei ha in mente,deve comprendere che nel mondo reale esiste conflitto,ambivalenza e ci possono essere soggetti che non sono in grado di percepire l'altro da se';quando accade questo è accade spesso, porsi la sua domanda e' un pervertimento psichico.In Italia, l'habitat del mondo del lavoro in Italia non prevede tempi spazi e modi che rispecchino il mondo che lei proietta nel video.Nel dato reale, noi abbiamo una pressione fiscale altissima, un contesto professionale in continuo aggiornamento e uno slang almeno al Sud non poi cosi' rispettoso della dignità umana,il che fa suppore che se mi pongo la domanda su come mai un mezzo camorrista non mi valorizzi, beh.. significa un po' porsi domande inutili sul piano pratico.Vada nelle aziende al Sud, verifichi di persona quante ore si lavora e come si lavora, oppure vada negli Ospedali o non so in Tribunale o davanti ad una Commissione Tributaria..ecco vada li' a chiedere come mai il Dirigente dell'agenzia delle entrate non mi valorizza e insiste a procedere ad una esecuzione pur in presenza di un errore processuale?Vada li' e dica come faccio a farmi valorizzare davanti ad una cartella sbagliata?Le vorrei far capire xhe nel mondo concreto non funziona come le hanno insegnato all'università ma sia chiaro se lei ci crede chi sono io per dirle che idealizzare e' un modo per deformare il reale?Mai porsi una domanda del genere perche' e' la cosa più inutile della terra,ovviamente e' una opinione personalissima

#5
Utente 648XXX
Utente 648XXX

La ringrazio;sa cosa mi fa imbestialire?Ieri l'altro ho conosciuto una ragazza molto in gamba psicologa laureata con 110 e lode e beh..fa la dogsitter;mi creda, per digerire questa xosa e vedere un ragazzo con la terza media invece assunto, probabilmente grazie alla politica, in un ente pubblico con uno stipendio di tutto rispetto mi porta una rabbia di non lieve momento;questo riporta al concetto di matrice psicologica del Mondo giusto e della dissonanza cognitiva davanti ad un Mondo che non e' come ce lo rappresentiamo;gli orientali ci insegnano ad accettare il mondo xosi' come e',ma se per ipotesi quella sua collega si dicesse cosa non va in me,beh nulla..non va`che in Italia uno psicologo non vale nulla e non va che il bonus psicologico viene eluso e non va la norma Basaglia e via via cosi', cioe' io credo ma questa e' una mia lettura in contrasto pure con Galimberti e la visione della Cognitiva, che l'adattamento ha senso a fino ad un certo punto, poi oltre la psicologia stessa deve iniziare a insorgere.Esistono degli studi di grande valore sul fatto che in posizione apicale nelle nostre società ci sono persone con disturbi psichiatrici severi e che purtroppo da Voi non vanno; non e' il Capo ad essere squilibrato, sei tu che lo vedi così!In Retorica e' un gioco ben preciso e in Psicologia spesso si usa per calmierare gli animi, ma mi creda , dott.re, la situazione e' proprio grave e se non si decide di investire sulla Psicologia e sulla Psichiatria sociale, io non credo che potremo reggere ancora a lungo perché' il sistema o meglio la rete sociale e professionale sta saltando.Lo puo' verificare anche di persona sul suo lavoro e sul fatto che nn ho dubbi xhe lei sia una persona competente e in gamba ma se vuole lavorare in un contesto pubblico o con delle certezze personali, si imbattera' anche lei personalmente in atteggiamenti poco virtuosi ma non suoi ma del contesto perché purtroppo la società ha assunto un colorito molto competitivo.Trovarlo sano e normale secondo me non e' sano ma e' una mia opinione.Calcoli che nelle famiglie oggi si urla per le bollette e per il lavoro, stop.Questo e' il dato trasversale purtroppo.Il mondo interno e' svanito

#6
Dr. Giuseppe Santonocito
Dr. Giuseppe Santonocito

>>> la situazione e' proprio grave e se non si decide di investire sulla Psicologia
>>>

Sono d'accordo. La salute mentale è importante al pari di quella fisica.

#7
Utente 648XXX
Utente 648XXX

Fondamentale.

#16
Utente 648XXX
Utente 648XXX

Solo una considerazione:nn e' mia intenzione sembrare onnisciente;secondo step che spesso succede su medicitalia:molti pazienti (lo agivo anche io)credono di rispecchiarsi meravigliosi studiando qualsiasi cosa di psicologia come un rispecchiamento tra bambino e maestro;e' una cosa che puo' capitare e puo' capitare di venire qui sopra a fare il gradasso;questa cosa non e' sana perché e' no sense e nn stiamo facendo la gara a chi ne sa di più davanti allo Psichiatra o allo Psicologo Maestro delle elementari;questa cosa e' infantile.No io mi so proprio messo di impegno a capire per quale motivo determinate persone e solo alcune persone riuscivano a distruggermi l'autostima.Per esperienza personale e lo ripeto ma e' la mia esperienza quando si esagera a mettersi in discussione poi bisogna comprendere se sappiamo riconoscere l'altro quando e' arrogante, delinquente, manipolatore, ambiguo,accusatore.. quando abbiamo compreso i funzionamenti e abbiamo il coraggio di vedere anche chi nn e' una brava persona ingenua e priva di malizia e aggressivita',ecco xhe l'autostima pian pianino aumenta.Potrei spiegarlo tecnicamente Ogden ma me lo tengo per me.Nn serve a niente anzi mi scuso per i tecnicismi.Fuori luogo

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche autostima 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Psicologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati