Varicocele ed MR-compatibilità delle spirali

Dr. Raffaele PrudenzanoData pubblicazione: 19 agosto 2012Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2012

Informativa importante per i Pazienti operati  (ed operandi) con scleroembolizzazione retrograda.In alcune pubblicazioni datate  e senza effettivo attuale riscontro scientifico viene riportata la eventuale pericolosità delle spirali metalliche utilizzate per scleroembolizzazione retrograda del varicocele (mobilizzazione ed embolia)

Assolutamente niente di tutto ciò!

Ecco il sito dove potrete trovare tutte le informazioni per la MR-compatibilità delle spirali in platino usate per il trattamento endovascolare del varicocele:

http://www.cookmedical.com/mri.do (la ditta è la Cook ma ormai tutte le altre usano gli stessi materiali).

Le spiraline usate per tale intervento sono tutte quindi MR-compatibili e non controindicano in alcun modo l'esecuzione di una RM addome anche ad elevato campo magnetico.

Le spirali  sono quindi stabili (non si dislocano in nessun modo dalla sede di impianto) e particolarmente biocompatibili.Nonostante tutto siete preoccupati per la vostra spiralina? Problema risolto,le spiraline  sono tutte facilmente evidenziabili ad una banale radiografia

Autore

raffaeleprudenzano
Dr. Raffaele Prudenzano Radiologo interventista, Radiologo, Angiologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1992 presso Univesità di Perugia.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Lecce tesserino n° 5515.

24 commenti

#2
Utente 290XXX
Utente 290XXX

Salve,
vorrei far presente che a me è stata messa male una spirale, la quale è rimasta metà nella vena renale

#3
Utente 290XXX
Utente 290XXX

Salve,
vorrei far presente che a me è stata messa male una spirale, la quale è rimasta metà nella vena renale e metà nella vena spermatica.
Non so cosa fare !

#4
Dr. Raffaele Prudenzano
Dr. Raffaele Prudenzano

La spirale andrebbe rimossa con un sistema di recupero se "sporge" per almeno 10 mm.
Altra opzione sempre se si "affaccia" per almeno 8-10 mm è quello di posizionare uno stent sulla vena renale (opzione meno preferibile)
Se sporoge meno la si lascia lì

#5
Utente 290XXX
Utente 290XXX

Buonasera Dott. Prudenzano, scusi il disturbo,
In merito alla sua cortese risposta odierna sul sito medicitalia al mio commento nel quale io raccontavo della mia spirale di platino che mi era stata posizionata male erroneamente in parte nella vena renale sinistra.
Mi son permesso di allegarLe alla sua mail le 2 lastre in mio possesso ed un riassunto dei fatti, perchè sarei interessato ad avere un suo parere più specifico sulla fattibilità della rimozione di tale spirale, se poteva consigliarmi da chi eventualmente farmi assistere per un eventuale intervento di rimozione, dato che abito a Roma.
Ringraziandola anticipatamente per la sua disponibilità le invio i miei pìù Cordiali Saluti
Carlo

#6
Dr. Raffaele Prudenzano
Dr. Raffaele Prudenzano

Caro Sig Carlo le regole del sito vietano ahimè la corrispondenza di iconografia. Si immagini un po' se tutti gli Utenti ci inviassero le loro TC o le RM cosa diventerebbe questo sito! Comprendendo però le sue giuste e motivate preoccupazioni,le ho risposto ugualmente.
A presto

#7
Dr. Raffaele Prudenzano
Dr. Raffaele Prudenzano

<<<<<Le spirali sono quindi stabili (non si dislocano in nessun modo dalla sede di impianto) e particolarmente biocompatibili.Nonostante tutto siete preoccupati per la vostra spiralina? Problema risolto,le spiraline sono tutte facilmente evidenziabili ad una banale radiografia>>>>

Le spiraline non si dislocano dalla sede di impianto.......... infatti, a meno di un impianto anomalo e questo dipende dall'epesrienza dell'Operatore, mi sembra ovvio.

#9
Utente 372XXX
Utente 372XXX

Egregio Dottore... avrei un quesito... mi sono sottoposto ad un intervento di scleroembolizzazione varicocele 3 grado sx... all'ospedale Cardarelli di Napoli...
In pratica il testicolo mi é ritornato come nuovo (prima avevo un ammasso di vene sopra il testicolo notevole....)....

Però... ad unamz6iun9d rx addome sono uscite le'famose' spiraline... una all'altezza del rene (in realta piu giu ) e una nell'inguine inferiore...io sapevo di queste spiraline... pero il radiologo mi ha fatto notare la 'stranezza' di queste clip... quella 'renale' appare come un 'gomitolo' e alla fine ha anche una... diciamo cosi... una 'punta'... quella inferiore sembra una specie di 'molla'... è normale che entrambe é come si siano 'allargate'???

Non rischiano di aprirsi di piu.... di cedere insomma??? Infine... é normale che nell'inguine sx... ogni tanto.... specie in alcune pozioni.... o quando sto troppo in piedi....o quando ho un eccessiva motilita intestinale (mal di pancia)....avverto un strano fastidio... una punzecchiatura che poi sparisce nell'arco di pochi minuti???

Grazie mille

a'

#10
Utente 372XXX
Utente 372XXX

Mi scuso ( utente 372507) ... l'intervento l'ho fatto nel marzo 2011....

#11
Dr. Raffaele Prudenzano
Dr. Raffaele Prudenzano

Si è tutto normale ma le consiglio di mostrare la radiografia all'operatore e confrontarla con quella del giorno dell'intervento.

#12
Utente 214XXX
Utente 214XXX

Gentile Dott. Prudenzano,
Mi sono operato per un varicocele sinistro di IV grado nel 2007, il medico utilizzò solamente spirali metalliche di tipo Balt. Dal giorno dell'intervento ho iniziato a sentire un senso di fastidio e, a volte, dolore intermittente nella parte sinistra dell'addome. Negli anni questo fastidio/dolore è aumentato fino a diventare più frequente e molto più fastidioso.
Nel 2014 questo dolore è aumentato molto e, purtroppo, mi sono anche accorto che il varicocele è recidivato di IV grado sempre a sinistra.
Non avendo ancora figli, ed avendo uno spermiogramma caratterizzato da una grave lentezza degli spermatozoi, mi sono quindi rivolto ad un altro professionista che, a Febbraio 2015 (4 giorni fa), mi ha nuovamente operato il varicocele questa volta tramite l'utilizzo della sola schiuma sclerosante. Durante l'intervento il dottore ha visto le spirali inserite nel 2015 facendo commenti di stupore relativamente all'elevato numero di spirali inserite (credo almeno 4) che coprono un tratto venoso di circa 15 cm.
Mi sono operato solamente da 4 giorni e sento ancora più forte il dolore all'addome, spero che questo sia dovuto al nuovo intervento e che vada a diminuire col tempo.
Sono molto sportivo ed attento al mio benessere, sono ancora relativamente giovane (ho 42 anni) e fisicamente ed emotivamente inizia a pesarmi il fatto di dover convivere con questo fastidio/dolore per tutta la vita.
Vorrei venire al punto e chiederle la cosa che mi sta più a cuore:
- Esiste la possibilità di rimuovere le spirali
- In questo caso, qual'è la procedura: si tratta di un intervengo chirurgico o è possibile toglierle con qualche procedura di radiologia interventistica?
Ho letto su un forum americano che alcuni pazienti con esperienze simili alla mia sono riusciti a farsi togliere con successo le spirali risolvendo così il problema del dolore, spero che sia possibile anche in Italia.
Cordiali saluti e grazie in anticipo della sua risposta

#13
Dr. Raffaele Prudenzano
Dr. Raffaele Prudenzano

Le spirali essendo in platino non dovrebbero dare intolleranza (o altri sintomi) anche se riconosco che 4 spirali sono veramente troppe.
Cmq l'unica possibilità è chirurgica ma bisogna essere certi che il fastidio sia causato veramente da loro.

#14
Utente 214XXX
Utente 214XXX

Gentile dottore,
La ringrazio molto per la risposta.
Sul web è disponibile questo video https://www.youtube.com/watch?v=WPk011t__OE di un intervento di rimozione di spirali metalliche inserite per varicocele, anche in questo caso il paziente soffriva di dolore addominale.
Nel video si opera con chirurgia laparoscopica, anche lei suggerirebbe di cercare un chirurgo laparoscopico? E' auspicabile che il chirurgo abbia esperienza per lo meno con operazioni di varicocele per laparoscopia?
La ringrazio per eventuali indicazioni su come muovermi, non so proprio a chi rivolgermi.

#15
Utente 372XXX
Utente 372XXX

Salve Dottore... scusi se ritorno sull'argomento...

Ho trovato un video... http://youtu.be/t55WK3mqtAA

Su come avviene l'intervento... ebbene e' proprio cosi che appaiono le mie clip nella rx...(quando parlavo di 'gomitoli'...!!!
Quindi sono proprio cosi... e spiega anche la... diciamo... 'la piega' iniziale di queste clip fatta per 'incastrarla meglio credo... questo mi tranquillizza molto!!!

Mi puo dare conferma... grazie...

#16
Dr. Raffaele Prudenzano
Dr. Raffaele Prudenzano

Il video dimostra in maniera eccellente come vengono posizionate le spiraline in platino.
Sinceramente riguardo alla lombalgia-addominalgia bisognerebbe sapere se chi ha rimosso le spiraline (credo pochi pazienti) ha avuto un beneficio oppure no dall'intervento mostrato in video laparoscopia.
Per la nostra esperienza non abbiamo avuto un singolo caso documentato di richiesta di rimozione spiraline

#17
Utente 418XXX
Utente 418XXX

Salve dottore

Io ho fatto l'intervento 20 anni fa e al tempo mi fu detto che le spirali inserite erano in tungsteno; mi corregga se sbaglio ma secondo il sito http://mriforyou.blogspot.co.uk/2009/08/introduction-to-mr-safety-part-i.html il tungsteno é paramagnetico ma non diamagnetico e quindi suppongo si possano fare solo le risonanze cosiddette a basso campo (0.5 Tesla) non senza rischio; ho un po' di apprensione su questa cosa e quindi probabilmente faró una tac ....lei che dice ?

#18
Utente 566XXX
Utente 566XXX

Gentile Dr. Prudenzano. Ho effettuato l'intervento per varicocele di IV grado ieri. In sala operatoria mi è stato detto di evitare sport per 15 giorni. Successivamente, in reparto, nel foglio di dimissioni è riportato di evitare sport per 1 mese.
Praticando ginnastica a corpo libero, senza pesi, volevo sapere quale delle due indicazioni è corretta.
Grazie

#19
Dr. Raffaele Prudenzano
Dr. Raffaele Prudenzano

Ha eseguito la scleroembolizzazione retrograda trascaterere con tecniche di radiologia interventistica?

#20
Utente 566XXX
Utente 566XXX

si, scleroembolizzazione in radiologia interventistica

#21
Utente 566XXX
Utente 566XXX

mi è stata impiantata una spirale Nester, insieme allo sclerosante. ho una "cicatrice" di circa 0,6 mm.

#22
Dr. Raffaele Prudenzano
Dr. Raffaele Prudenzano

Ok noi nel nostro centro consigliamo una settimana senza sforzi di nessun genere con ripristino attività lavorative tipo ufficio dopo soli 2 gg ..Noi ci regoliamo cisi

#24
Utente 566XXX
Utente 566XXX

Grazie per la chiarezza e disponibilità

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Radiologia interventistica?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio