Utente 274XXX
Buona sera mi chiamo Ezio, oggi ho ritirato l'esito delle analisi del sangue ritrovando le transaminasi GOT e GPT con valori fuori dalla norma;

G.O.T. 42 e invece dovrebbero essere fino a 34
G.T.P. 121 e invece dovrebbero essere fino a 44
Trigliceridi 210 e invece dovrebbero essere fino a 172

Ci tengo a dire che io ho avuto fin da piccolo questi valori così alti per un fatto ereditario, infatti, nel giugno 2012 avevo fatto gli esami ed i valori rientravano nella norma.
Quindi mi chiedo cosa posso e cosa consigliate per averli sempre rientranti nella norma?

Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Due cose:
esegua una ecografia, nel sospetto di un fegato grasso,
provveda ad una dieta a basso tenore di grassi (grassi animali, olii, fritture, insaccati, creme, etc.).

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 274XXX

Fin da piccolo ho fatto tante ecografie nel sospetto di un fegato grasso, il 17/02/2012 ho fatto l'ultima all'addome superiore con il seguente esito;

Esame ostacolato da sovrapposto meteorismo.
Fegato aumentato in toto di volume e ad ecostruttura iperriflettente come da steatosi severa e a margini regolari.
V.porta diametro 10.1 mm; asse spleno-mesenterico con normali variazioni respiratorie.
Colecisti con setto al suo interno e vie biliari nella norma.
Pancreas e milza (D.L. 115.4 mm) ad ecostruttura omogenea.
Reni indenni.

Dopo questa ecografia, a 03/2012 mi sono recato presso una dietologa nutrizionista specializzata in malattie del fegato e dopo un'attento controllo del peso, altezza ecc, mi ha scritto una dieta adatta alla mia situazione.

Facendo per 2 mesi questa dieta i sono valori rientrati nella norma, dopo, per motivi di lavoro e anche familiari, ho lasciato la dieta e facendo nuovamente gli esami ad 10/2012 i valori sono tornati come le ho scritto sulla prima domanda.

Adesso vorrei capire cosa mi consiglia lei, io nel frattempo ho ricominciato la dieta.

Grazie per l'attenzione

[#3] dopo  
Utente 274XXX

Ho dimentica a dirle che dopo i primi due mesi di dieta i valori sono rientrati perfettamente nella norma

[#4] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Come vede il fegato grasso è stato acclarato (<<steatosi severa>>),

tale quadro è gestibile solo attraverso un regime dietetico molto attento,

oltre che duraturo, per ottenere dei veri benefici.

Sa già quello che deve fare:
ha la soluzione in tasca, e l'ha già sperimentata!

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente 274XXX

Io l'ha ringrazio tantissimo per avermi dato ascolto, però vorrei sapere se potevo fare quacos'altro per aiutare il mio fegato nei migliori dei modi.

Saluti

[#6] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il miglior aiuto che si può dare al proprio fegato è quello derivante da una sana e corretta alimetazione,
poco possono i farmaci.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente 274XXX

Grazie tantessime dottore

[#8] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it