Utente 138XXX
Salve volevo chiedere un aiuto in quanto 4 giorni fa ho iniziato ad accusare dolori forti ai muscoli del collo soprattutto nella parte davanti, non riuscivo a deglutire. Pensando fosse mal di gola associata ai dolori cervicali che ho sono andata dalla mia dottoressa nel frattempo avevo anche febbre che oscillava a 38.5. Lei mi dice che non ho la gola rossa ma effettivamente una forte contrattura nella parte SX del collo. La notte peggioro non riuscivo a muovermi,febbre a 39,non riuscivo a deglutire. La mattina mi reco in ospedale spiegando tutto e loro mi fanno esami del sangue, raggi al torace(negativi) ed eco al collo. L'ecografia evidenzia una forte infiammazione allo sternocleidomastoideo che è inspessito e con linfonodi reattivi. Gli esami del sangue danno come risultato globuli bianchi 12.1 poco alterati e pcr 10.1 quindi molto alterata, dicendomi che indice di infiammazione. In ospedale mi hanno fatto bentelan e antibiotico. Sono tornata a casa con diagnosi sospetta miosite ma mi hanno detto chiaramente anche loro che non avevano capito bene, terapia antibiotico e antinfiammatorio ( brufen). Ora ieri(cioè il giorno dopo) la situazione sembrava molto migliorata , oggi invece mi ritornano a far male i muscoli ma altri subito dietro il dolore è sempre molto forte come è possibile? Grazie mille

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il muscolo sternocleidomastoideo può andare incontro ad un impegno nel corso di numerose malattie non solo infiammatorie. La persistenza dello stato riferito necessita di un approfondimento anche eventualmente con uno studio di risonanza magnetica e con l'esecuzione di esami ematochimici ed immunologici in grado di distinguere una condizione locale piuttosto che sistemica. In particolare gli enzimi di citolisi muscolare CPK e LDH saranno utili a questo fine. Saluti cordiali.
Mauro Granata