Utente 502XXX
Gentili dottori,sono guarito definitivamente dall’HCV tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016,
dopo un lungissimo calvario che mi ha arrecato tantissima sofferenza nel corso degli anni.
Nel marzo del 2016 mi è stato termoablaso un tumore al fegato di circa 1,3 cm,mi sembra tra il II ed il III segmento.
I primi benefici della mia guarigione li ho avvertiti solamente verso settembre 2016,dove per alcuni
giorni ho avvertito il senso della digestione,ma nel complesso ho sempre continuato a sentirmi
fisicamente e mentalmente stanco,e ad avvertire,anche se non più in modo continuativo come una volta,svariati tipi di dolore al lato destro dell’addome,in punti differenti,ma per lo più all’estremo
destro,quasi vicino al fianco.Inoltre avverto spesso dolori considerevoli alla milza.
Giudicando attraverso i recenti referti ematici,in cui mancano quelli del colesterolo e dell’albumina,dovrei sentirmi benissimo,ma così non è,e non riesco a capire per quale motivo,e vi pongo gentilmente tale quesito.

Referti ematici 13/7/2018
Globuli bianchi 6.23
Globuli rossi 4.38(il 10/3 erano 4.12)
Emoglobina 13.3(il 10/3 era 12.7)
Ematocrito 39.9 %(il 10/3 era 37 %)
MCV 91.1
MCH 30.4
MCHC 33.3
RDW CV 13.2 %
RDW SD 43.6
Piastrine 156
Neutrofili 4.39
Linfociti 1.27
Monociti 0.46
Eosinofili 0.09
Basofili 0.02
Neutrofili 70.5 %
Linfociti 20.4 %
Monociti 7.4 %
Eosinofili 1.4 %
Basofili 0.3 %
P-Tempo di Protrombina(PT-INR) 1.05(il 10/3 era 1.22)
S/P-Glucosio 89
S/P-Creatinina 1.04
eGFR 80
S/P-Sodio 140
S/P-Potassio 4.8
S/P-Bilirubina totale 0.50
S/P-Bilirubina diretta 0.22
AST 23
ALT 22
P-Ammonio Campione opalescente

Di seguito riporto l’esito dell’ecografia del 15/5/2018
Indicazione: epatopatia cronica evoluta
Indagine ostacolata da meteorismo
Fegato di dimensioni aumentate con ipertrofia del lobo sinistro e del caudato,margini bozzoluti,struttura granulosa con 2-3 aree ipoecogene del VII segmento di 7-8 mm riferibili a noduli di rigenerazione.
III segmento area iper-ecogena sfumata di 15 mm sede pregretta RFT.
Colecisti asportata
Vie biliari intra ed extraepatiche non dilatate.
Vena porta di 12 mm,vena splenica di 7 mm.Flusso epatopeto a velocità ridotta 13 cm/sec.
Pancreas regolare.
Milza di volume aumentato(diametro bipolare di 13.2 cm) e struttura omogenea.
Reni nella norma.
Aorta regolare.
Non versamento libero.
Conclusioni
Cirrosi epatica con segni di ipertensione portale.Esiti regolari RFT.
P.S.
Ho anche alcune cisti al rene destro;in precedenza il valore della vena porta era salito anche fino
a 17 mm(il 6/6/2017 era 15 mm)
Saluti cordiali

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Il suo fegato (a giudicare da quanto riportato) presenta uno stato cirrotico con ipertensione portale.
Tale situazione giustifica i sintomi.
Non ci dice se fa terapia ed eventualmente quali farmaci assume.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 502XXX

Gentile dottore,assumo il Luvion come farmaco(non sono sicuro se sia il 500).
Me lo prescrisse il dottore che mi operò del tumore.
Grazie per la risposta
Saluti cordiali

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Probabilmente la sua terapia deve essere messa a punto.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 502XXX

Il dottore che mi prescrisse il Luvion mi disse che tale farmaco mi faceva bene, e mi consigliò di prenderne un paio di pastigliette al giorno, ma io fui restìo all'assunzione eccessiva di farmaci,cosicché lui insistette perchè ne prendessi almeno una giornalieramente.
A partire da non so quando, forse 4-5 mesi fa,ho assunto,a causa dei miei dolori all'addome ed alla milza, il Luvion 2,3 volte al giorno, e nella maggior parte dei casi ha risolto il problema dei miei dolori.
Adesso mi sono rimaste 5 pastiglie,e prima di 40 giorni non potrò avere la nuova ricetta di Luvion,perchè il mio medico di base per le patologie inerenti il mio fegato ha preferito dare priorità agli epatologi da cui tuttora faccio visite di controllo,e la prossima è programmata tra circa 1 mese e mezzo.
Mi sembra che il Luvion sia solo un farmaco diuretico,ma io quando lo assumo mi sento meglio,ciò forse potrebbe apparire un controsenso, ma io dico la verità.
Ovviamente alla prossima visita dirò ai miei epatologi di tali dolori, e come consigliatomi gentilmente da lei, chiederò di valutare nel complesso la mia terapia alla luce di quanto successo sino ad ora.
Grazie dottore per la risposta.
Saluti cordiali

[#5] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
È ovvio che un paziente con cirrosi con un diuretico stia meglio.
Ma la terapia deve essere integrata con altri farmaci.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 502XXX

Grazie per la risposta dottore.
Saluti cordiali