Operazione dopo un trauma al prepuzio

salve sono un giovane ventiduenne,sabato scorso m'è capitato durante un rapporto la rottura del frenulo del prepuzio,sono corso al pronto soccorso dopo di chè..hanno dovuto fare un piccolo intervento d'incisione e chiusura cn punti.
la cura che mi è stata indicata è quella di prendere l'antibiotico per 5 gg,e metterlo a bagno in acqua ed amuchina e coprirlo cn garza sterile.
sono passati 5 gg dall'accaduto..e mi ritrovo tutta la pelle relativa alla cicatrizzazione tutta gonfia ed una sorta di salvagente intorno al glande,che prosegue a passo cn un fastidioso prurito che va e viene.
ad occhio la colorazione sembra normale,volevo sapere se è di norma qst comportamento o c'è qlks che nn và!!
devo continuare così la cura,dovrei cambiar cura...e tra qnt potrei tornare ad usare il mio caro amico??
attendo risposte al più presto..xkè non trovo pace!!!
ringrazio anticipatamente!!
[#1]
Dr. Giuseppe Quarto Urologo, Andrologo 7k 172 12
continui la cura è tutto nella norma

Dott. Giuseppe Quarto. Urologo andrologo
rep urologia Ist. tumori Napoli fond Pascale
www.andrologo-urologo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio per la pronta risposta anche se nn esaudisce tutte le mie richieste e domande!!!
[#3]
Dr. Giuseppe Quarto Urologo, Andrologo 7k 172 12
allora saròà più chiaro la cura va bene e nell arco di 10 gg dorebbe ritornare nella norma, quello che lei vede è l'edema (Lividura) dovuta al trauma stesso
[#4]
dopo
Utente
Utente
salve riscrivo xkè ormai sono passati 7gg dall'intervento la situazione non varia o ancora tutto un rigonfiamento della pelle ai confini del glande mentre la zona cicatrizzante sembrerebbe un vero e prp bozzolo tra l'altro questa notte ho avuto un'erezione spontanea ed ho notato goccioline di sangue sulla garza sterile...
diciamo che questo gonfiore mi preoccupa un pò sarebbe il caso di intervenire anche con qualche crema o cose del genere??
grazie!!
[#5]
Dr. Giuseppe Quarto Urologo, Andrologo 7k 172 12
sicuramente può essere indicata una visita urologica

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test