Utente 440XXX
Buonasera dottori,
Vi scrivo perché sono preoccupata. Al mio ex ragazzo è stato diagnosticato il batterio della Klesbsiella sul glande dopo tampone .Era due anni che era sempre rosso al glande e proprio due anni fa ha avuto un’operazione chirurgica in ospedale per asportazione polipo anale ( quindi non so se lo ha preso lì ) . In questi due anni abbiamo avuto rapporti vaginali, orali e anche anali. Ho letto che sessualmente non si trasmette ma per via anale sì . Io non ho sintomi ma vorrei essere sicura di non essermelo preso . Cosa devo fare ? Sono preoccupata.Intanto vi ringrazio.

[#1]  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PERUGIA (PG)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
per sapere se ha contratto qualcosa le suggerirei di effettuare un tampone vaginale cervicale e uretrale per la ricerca di germi comuni ( cui appartiene la Klebsiella ). Se negativi , su questo particale aspetto, non avrà da temere. In caso di positività il suo ginecologo non dovrebbe avere difficoltà a eradicare l'infezione.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
Resp. P.M.A. Praximedica
www.andrologiaonline.net

[#2] dopo  
Utente 440XXX

Grazie Dott.re per la sua risposta. Il 5 di settembre ho proprio la visita con la ginecologa quindi poi spiegheró tutto anche a lei.Le faccio già che ci sono altre 2 domande. il tampone uretrale me lo fà sempre la ginecologa ?
L’ultimo quesito è: con il mio ex ragazzo siamo rimasti in ottimi rapporti tant è che mi dispiace vederlo avvilito . Ha curato la Klebsiella pneumoniae con l’antibiotico ma questo rossore non passa. È disperato dice, non sà più a chi rivolgersi. Dermatologa e medico di base hanno fatto poco .Per guarire e debellare questo batterio come si deve comportare? E soprattutto a quale medico specifico rivolgersi ?Grazie infinite

[#3]  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PERUGIA (PG)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
la ginecologa dovrebbe essere in grado di fare il tampone.
quanto al suo ex dovrei poterlo visitare per poter esprimere qualcosa.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
Resp. P.M.A. Praximedica
www.andrologiaonline.net

[#4] dopo  
Utente 440XXX

Non ci sarebbero problemi dott.re ,è che non siamo delle parti dove lei visita purtroppo. Ad ogni modo quello che volevo sapere io è se da un andrologo che deve andare o dermatologo perché non ci sta capendo più nulla. Inoltre gli è stato suggerito dal proctologo che gli sta curando una ragade anale di rifare un ulteriore tampone per confermare di avere il batterio presente e fare iniezioni intramuscolo per riuscire ad abbatterlo .
Grazie infinite