Utente 440XXX
Buonasera dottori,
Vi scrivo perché sono preoccupata. Al mio ex ragazzo è stato diagnosticato il batterio della Klesbsiella sul glande dopo tampone .Era due anni che era sempre rosso al glande e proprio due anni fa ha avuto un’operazione chirurgica in ospedale per asportazione polipo anale ( quindi non so se lo ha preso lì ) . In questi due anni abbiamo avuto rapporti vaginali, orali e anche anali. Ho letto che sessualmente non si trasmette ma per via anale sì . Io non ho sintomi ma vorrei essere sicura di non essermelo preso . Cosa devo fare ? Sono preoccupata.Intanto vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PERUGIA (PG)
ROMA (RM)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
per sapere se ha contratto qualcosa le suggerirei di effettuare un tampone vaginale cervicale e uretrale per la ricerca di germi comuni ( cui appartiene la Klebsiella ). Se negativi , su questo particale aspetto, non avrà da temere. In caso di positività il suo ginecologo non dovrebbe avere difficoltà a eradicare l'infezione.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
www.andrologiaonline.net

[#2] dopo  
Utente 440XXX

Grazie Dott.re per la sua risposta. Il 5 di settembre ho proprio la visita con la ginecologa quindi poi spiegheró tutto anche a lei.Le faccio già che ci sono altre 2 domande. il tampone uretrale me lo fà sempre la ginecologa ?
L’ultimo quesito è: con il mio ex ragazzo siamo rimasti in ottimi rapporti tant è che mi dispiace vederlo avvilito . Ha curato la Klebsiella pneumoniae con l’antibiotico ma questo rossore non passa. È disperato dice, non sà più a chi rivolgersi. Dermatologa e medico di base hanno fatto poco .Per guarire e debellare questo batterio come si deve comportare? E soprattutto a quale medico specifico rivolgersi ?Grazie infinite

[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PERUGIA (PG)
ROMA (RM)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
la ginecologa dovrebbe essere in grado di fare il tampone.
quanto al suo ex dovrei poterlo visitare per poter esprimere qualcosa.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
www.andrologiaonline.net

[#4] dopo  
Utente 440XXX

Non ci sarebbero problemi dott.re ,è che non siamo delle parti dove lei visita purtroppo. Ad ogni modo quello che volevo sapere io è se da un andrologo che deve andare o dermatologo perché non ci sta capendo più nulla. Inoltre gli è stato suggerito dal proctologo che gli sta curando una ragade anale di rifare un ulteriore tampone per confermare di avere il batterio presente e fare iniezioni intramuscolo per riuscire ad abbatterlo .
Grazie infinite