Utente 447XXX
Buonasera brevemente vorrei dire che la paroxetina a 10mg mi ha aiutato parecchio perché sentivo un continuo bisogno di eiaculare. Dopo i primi 8 giorni sono passato a 20mg e nei mesi l’effetto “tappa libido” è rimasto ma si è affievolito. Per mia curiosità ho letto su internet che soggetti carenti di serotonina per cause naturali sono più desiderosi di eiaculare. Ecco io devo dire che non sono depresso ma avevo proprio questa necessità sempre impellente. Quindi credo che il fatto di aumentare la serotonina mi abbia aiutato. L’umore in realtà è rimasto lo stesso forse è persino peggiorato ma io sono una persona abbastanza grata alla vita e felice di mia indole. Quindi non vorrei un parere psicologico ma proprio neurologico. È veramente il sereupin un farmaco di elezione per ridurre un bisogno patologico di eiaculare? O ci sono farmaci specifici. Il mio urologo me ne aveva parlato ma aveva detto che anche la paroxetina (utile anche in ep) mi avrebbe giovato parecchio. Ora però non capisco se è tempo di cambiare farmaco e usarne uno mirato per davvero o aggiustare la dose alzandola. Spero che la domanda non ricada necessariamente per forza sul grandedr Ferrarolo che è l’unico che risponde. È tutto sulle sue spalle qui nei consulti di neuro!!

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

alcuni farmaci antidepressivi possono avere buoni-ottimi effetti sulla "tempistica" eiaculatoria.
Prima di tutto, però, sarebbe il caso che il paziente che se ne lamenta sia sottoposto a quelle indagini specifiche che mettano in luce eventuali problemi di Disfunzione Erettile che, molto spesso sono associati o sono la causa di una eiaculazione troppo rapida. Qualche volta il paziente che segue una terapia per la Disfunzione Erettile riferisce una normalizzazione della "tempistica" eiaculatoria
ne parli con un andrologo
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org