Utente 488XXX
Salve. Mia madre di 60 anni é stata sottoposta 2 mesi fa ad intervento di sostituzione di un tratto dell'aorta ascendente che era dilatata di 5cm. L'intervento è riuscito benissimo e non ha avuto complicanze nel post operatorio né a livello cardiochirurgico né a livello cardiologico. Da circa un mese però avverte il battito cardiaco come amplificato. Lo sente sempre da sdraiata o seduta, meno quando cammina o è in attività. La particolarità è che avverte questo battito quasi sotto la gola, e le sta dando molta preoccupazione. La cardiologa che la segue non ha saputo dirle se è una cosa normale. Può essere una cosa normale dopo L'intervento che ha subito? E perché lo ha cominciato ad avvertire solo a distanza di settimane dal suddetto intervento?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci

32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
La sensazione che riporta la paziente è comunissima dopo cardiochirurgia,
L'accesso chirurgico al cuore determina apertura del sacco pericardico, una specie di guaina che rivestiva il cuore ed attutiva i suoi movimenti.

I pazienti riportano questa sensazione già nell'immediato postoperatorio, strano che la paziente nel primo periodo non l'abbia riferita.

Per scrupolo monitorerei pressione arteriosa e ritmo cardiaco con ECG holter nelle 24 h.

GI
Per visite Ospedale San Raffaele:

https://www.clickdoc.it/prenota-visita/34600/giuseppe-iaci-cardiochirurgo