Utente 479XXX
Vorrei sapere quali sono i rischi di una emorragia cerebrale per paziente di 79 anni iperteso che assume anche keppra per una lieve forma di epilessia, dopo un intervento per applicazione stent. Può la terapia anticoagulante essere rischiosa? Ci sono degli accorgimenti che si possono seguire?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto penso che lei sia sotto terapia antiaggregante e non anticoagulante.
I rischi emiorragici maggiori non sono maggiori di quelli della popolazione che non assuma Keppra.
Quindi occorre solamente mantenere i valori pressori al di sotto dei 130/80 mmHg

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza