Utente
Gentili Dott.ri, sin da piccola ho avuto problemi a svolgere attività fisica, in quanto al minimo sforzo credevo di non riuscire a respirare, avevo le palpitazioni e di conseguenza mi stoppavo. Non sono andata MAI a correre per questo motivo, non riuscirei a fare neanche pochi metri perché mi sentirei male. Da qualche mese mi sono resa conto di superare i 100 bpm appena inizio a camminare o a parlare ad alta voce (tutto nel giro di pochi secondi), e a superare i 130 bpm e avere l'affanno in caso di sforzi anche lievi come salire le scale. Ho visto due cardiologi che hanno effettuato visita, ecg ed ecocardiogramma risultati nella norma, e mi hanno detto di essere solo ansiosa.
Ho solo 24 anni ed è un grosso problema sentirmi male per così poco, non sarebbe più giusto effettuare un test da sforzo e un holter cardiaco? Credo sia ovvio avere dei valori nella norma se controllati a riposo.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non penso anche io che lei abbia alcun problema, ma un Holter ed un ECG sotto sforzo sono esami che possono darci ulteriori informazioni.
Ovviamente do per scontato che abbia escluso sia un'anemia che un problema tiiroideo con il dosaggio degli ormoni.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso