Utente 495XXX
Salve da mesi oltre ad avere una totale disfagia in concomitanza ho iniziato ad avere problemi a respirare da sdraiata o a pancia in giù, da sdraiata continuavo ad avere apnee a pancia in giù dopo un po' mi si mozza il respiro.
Da mesi sono costretta a dormire totalmente seduta e riesco solo a bere ma ho spesso blocchi nella prima parte esofago. A volte devo evitare di parlare perché mi da problemi a respirare poi. E se parlo troppo mi inizia a far male il petto.

Potrebbe essere dovuto al cuore?
Verso marzo comunque dopo una lite in famiglia iniziai a sentire un fortissimo dolore al petto e alla deglutizione, al petto durò dal mattino fino alle 3 di notte, alla deglutizione fino al giorno dopo ma diventò molto lieve. Mi recai in ospedale il giorno seguente e il dolore era già quasi del tutto sparito e risultò un lieve rialzo troponinico. Il medico mi disse che era praticamente un informazione cardiaca mi trattenne li un po' di ore e rifece prelievo a cui poi non risultò più.


Se avessi avuto un problema cardiaco ora dopo mesi non sarebbe più visibile giusto? Cosa dovrei fare per accertarmene oltre una visita cardiaca parlo di esami strumentali o del sangue che anche dopo mesi riescono a vedere un problema avuto

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I sintomi che lei descrive non hanno niente a che vedere con il suo cuore.
Piuttosto penso che lei debba rivolgersi ad un gastroenterologo per valutare la opportunita' di una esofago-gastroscopia.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 495XXX

Già fatta risulta solo lieve esofagite,un iperemia precardiale reflusso e flogosi cronica. E una candida orofaringea.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Questo spiega i suoi sintomi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 495XXX

Com'è possibile, mi dicono tutti di no.
Non so più che fare per risolvere.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
"Da mesi sono costretta a dormire totalmente seduta e riesco solo a bere ma ho spesso blocchi nella prima parte esofago"

"Verso marzo comunque dopo una lite in famiglia iniziai a sentire un fortissimo dolore al petto e alla deglutizione, al petto durò dal mattino fino alle 3 di notte, alla deglutizione fino al giorno dopo ma diventò molto lieve."

Questo scrive lei....e questi sono sintomi legati chiaramente all'esofago.

Inoltre l'esofagite da reflusso spesso provoca problemi laringei e faringei.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 495XXX

Posso farle un ulteriore domanda? Il fatto che da anni quotidianamente è più volte al giorno mi si offusca la vista e entro 4-8 secondi mi ritorna può essere sintomo di qualcosa di circolatorio?
Mi succede anche se mi alzo o abbasso.
Anche il respiro mi si mozza quando mi alzo e abbasso, infatti lo faccio con precauzione e lentamente per evitare il problema.
Preciso che in ottobre controlla per la prima volta omocisteina a risultò rischio cardiovascolare.
Ma il medico non mi diede alcuna delucidazione in merito mi disse di prendere acido folico ma dopo poco mi si presentò la disfagia e ho interrotto tutte le terapie che facevo.

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se ha una iperomocisteinemia deve curarla a vita con acido folico

Altrimenti non ha senso

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza