Utente 158XXX
Salve,
da questa mattina accuso un dolore un pò particolare al fianco destro è difficile spiegare bene per iscritto dov'è localizzato, mi fa male sia nella parte posteriore che anteriore a livello delle ultime costole che al tatto appaiono indolenzite, subito pensavo alla cistifelea, fegato o all'intestino visto che il dolore si portava anche verso all'ombelico, ma mi pare che sia più una cosa ossea ma ovviamente sono ignorante sull'argomento anche se mi faccio le diagnosi da sola. premetto che sono astemia ma in conpenso fumo parecchio e prendo la pillola yaz da circa un anno cosa potrebbe essere?? mi devo preoccupare visto che è una parte dove ci sono organi importanti
in attesa grazie mille

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprenderà bene che sia impossibile apportare un contributo concreto per un disturbo così vago insorto in una sede cosi ampia e imprecisa.

Dovrebbe parlarne con il suo curante e a ggiornrci se lo desidera.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 158XXX

il mio medico curante mi ha detto che oltre ad avere il colon infiammato pareva al tatto ci fosse un pò il fegato ingrossato ma avendo 21 anni probabilmente si sarebbe sgonfiato in giornata mi ha comunque prescritto un'ecografia, solo dopo esser stata dal mio medico ho cominciato ad accusare dolore all'ultima costola sia destra che sinistra indolenzita al tatto e sono agitata non capisco il motivo, può vagamente aiutarmi

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Forse non mi sono espresso bene.

<<accusare dolore all'ultima costola sia destra che sinistra indolenzita al tatto >< è riconducibile a DECINE di cause che vanno verificate tramite segni semiologici
cioè solo con la visita.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com