Utente 169XXX
Salve.
Ho richiesto un consulto qualche tempo fa su dei dolori ai testicoli. Ho appurato, dopo un aumento di dolore improvviso, di avere un varicocele sx ed ernia inguinale sx apprezzzabile mediante esame obiettivo (visita chirurgica).
Il chirurgo mi ha chiesto di fare uno spermiogramma (che farò domani) e, se lo desidero, potrò operarmi direttamente martedì ad entrambe le cose.
Per motivi personali purtroppo non ho modo di chiedere al chirurgo prima di martedì stesso, quando dovrò aver già deciso, alcune informazioni.
Poiché fra 14 giorni esatti mi trasferirò all'estero per due settimane, è fattibile l'intervento ora? Riuscirò a a rimettermi in sesto tanto da affrontare il viaggio (con valigie, aereo, treni e tutto il resto)? Riuscirò a camminare normalmente e a fare tutto entro la partenza?
Inoltre, quanto tempo è necessario per riprendere una normale vita sessuale?
Mi servono, cioè, indicazioni più o meno certe sui tempi usuali di convalescenza.
Sono estremamente indeciso se operarmi ora o al ritorno dall'estero, perché attualmente il dolore è molto forte, gli antidolorifici non fanno nulla e ho difficoltà anche a dormire, camminare, guidare e fare tutto (soffro anche di un maledetto colon irritabile e la tensione continua all'addome peggiora notevolmente la situazione).
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, 14 giorni sono sufficienti per camminare e viaggiare, ma non portare valigie. Per ritornare a fare tutto 30-45, salvo complicazioni, sono il tempo necessario.
Saluti
Dr. sergio sforza
http://www.medicitalia.it/sergiosforza