Utente
Buongiorno dottori, volevo chiedervi un parere sulla ferita Ho sotto le costole a destra dopo un intervento di colecisti acuta. Il taglio che mi è stato fatto è di 15 cm da prima mi sono stati messi dei punti con graffette di ferro dopo 10 giorni le hanno sostituite con quelle adesive che ho tolto dopo un’altra settimana. Ad un mese dall’intervento ancoro ho fastidio in alcuni movimenti che probabilmente riguardano gli addominali che sono stati interessati e quanto dormo se mi ritrovo in posizione sui fianchi sento dei dolorini, da suggerimento del chirurgo porto ancora la panciera quando cammino o esco e di notte spesso trovo conforto nel tenerla soprattutto per le posizioni laterali. Da un mese ad esclusione di lunghe camminate e da 2 settimane sono tornato anche a guidare per brevi tratti non ho fatto sforzi. Al tatto sento che sotto la cicatrice c’è uno strato un po’ spesso come se fosse un’altra cicatrice in punto un po’ più dolente è quello finale in alto. Volevo chiedervi se è normale tutto questo? Se devo continuare a portare la panciera o dopo un mese posso toglierla? E per quanto tempo rimarranno queste strane sensazioni? La ferita è pulita cicatrizzata bene al esterno non è ne gonfia ne arrossata.

[#1]  
Dr. Guido Guasti

28% attività
16% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno
sta andando tutto bene.
Stia tranquillo, col tempo queste sensazioni le passeranno.
Se dovesse rimanere l'ispessimento che sente sotto la ferita basterà massaggiare e/o applicare qualche seduta di mesoterapia (sulle ferite è davvero efficace).
La saluto
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente
Grazie tante dottore per la risposta e le rassicurazioni. La panciera la continuo a portare o posso toglierla.

[#3] dopo  
Utente
Buonasera riscrivo dopo tre mesi per chiedere un vostro parere, la parte dove c’è la ferita grande continua ad avere una sensibilità un po’ diversa sopratutto al tatto, ancora ogni tanto qualche fastidio lo avverto non sono dolori ma piccoli fastidi mi chiedevo se tutto questo fosse normale e per quanto tempo persisteranno queste sensazioni ma vi scrivo soprattutto perché passando la mano lungo la linea della ferita in un piccolo punto avverto un indurimento come un piccolo foruncolo al tatto non me ne ero mai accorto ma non so dirvi se ci sia sempre stato, in ospedale mi hanno intimorito con il rischio di ernie derivanti da eccessivi sforzi che sinceramente in 4 mesi non ho mai fatto. Vorrei sapere se tutto procede bene e se mi dovrei preoccupare per questo punto della cicatrice duro. Grazie per il parere.

[#4]  
Dr. Guido Guasti

28% attività
16% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno
credo sia tutto a posto (non potendo visitarla, però, è anche difficile essere precisi).
L'indolenzimento che sente è normale, la ferita è comunque recente.
La zona, invece che sente indurita "come un foruncolo", ritengo possa trattarsi di un punto che probabilmente ha avuto qualche problema (non grave).
Non credo sia recidivata un'ernia altrimenti al posto del punto duro sentirebbe una cedevolezza, un punto di debolezza della parete che invece non mi sembra avverta.
Dr. GUIDO GUASTI

[#5] dopo  
Utente
Grazie tante per la risposta in effetti oggi mi sembra meno accentuato, forse mi sono fatto suggestionare.

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dottore le riscrivo perché da un paio di giorni la ferita mi da diversi fastidi soprattutto nella parte alta dove c’erano più punti. Da Una settimana soffro di molta aria causa alimentazione non proprio corretta e totale inattività causa quarantena, ovviamente il periodo è di super stress ed ogni dolore diventa un ossessione. Volevo chiederle se a distanza di 6 mesi dall’operazione questi fastidì siano normali se tutta questa aria che ho nel colon possa influire e se posso prendere qualcosa a tal proposito. Grazie in anticipo.