Utente 307XXX
Buongiorno, da quasi un mese avverto lieve dolore e bruciore all'estremità di un gluteo (specie quando mi siedo).
Da un'ecografia risulta una cisti pilonidale di 2 cm, poco distante dal coccige, che ha formato un cordolo indurito sul margine dx e, da più di una settimana, più internamente, verso l'ano, fuoriesce un po' di siero ed un po' di sangue.
Da quando questo accade, l'indurimento si è fatto meno evidente e palpabile, ma il bruciore ed il lieve (sopportabile) dolore persistono.
Cosa devo fare?
Lavo più volte al giorno, tengo pulito ed aggiungo qualche pomata (connettivina plus, gentalyn beta...o forse sarebbe meglio il Betadine?
Rischio niente facendo così, illudendomi che la cisti si svuoti da sè o sarà il caso di ricorrere ad un intervento chirurgico?
Ringrazio per la risposta.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente dovrà prima di tutto rivolgersi ad un chirurgo per decidere insieme sull'eventualità di un trattamento chirurgico, che rappresenta la terapia risolutiva.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 307XXX

La ringrazio, dr.Sforza, della tempestiva risposta. Andrò naturalmente a consigliarmi con un chirurgo, ma (un ultimo suo consiglio e non la importunerò più) le chiedo se, dato il particolare momento nazionale e mondiale che intasa e mette a rischio il sistema e la salute pubblica, non sia il caso di far passare un po' di tempo. A questo proposito Le chiedo: visto che il dolore è (per ora) sopportabilissimo e la fuoriuscita di siero e di sangue limitata, non succederà nulla, o quantomeno, non rischierò qualcosa se rimanderò il consulto di qualche settimana o di un mese ? La ringrazio per la disponibilità e la saluto cordialmente.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente si è giusto far rientrare la situazione contingente negli ospedali, la medichi pure ed appena sarà possibile procederà.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza