Utente 459XXX
Salve.sono una ragazza di corporatura esile e con una struttura della gabbia toracica abbastanza stretta. Nel 2012 a soli 16anni ho il primo episodio di pnx spontaneo sx...risolto in 5 giorni con drenaggio.. nel 2017,ben 5 anni dopo, ho il secondo episodio recidivante che viene operato “d’urgenza” il 23giugno scorso in VATS con asportazione dell’apice polmonare... il 1 luglio,ben 8 giorni dopo l intervento, torno a casa con la valvola di heimich perché il polmone non era tornato totalmente a parete!in quei giorni mi esercito molto con lo spirometro e il 5 luglio mi viene tolta la valvola !! Credevo fosse finito lì... invece l 11 agosto mi reco al pronto soccorso per dolori alla spalla proprio come pnx e vengo ricoverata per una notte perché l’rx Aveva constatato una falda di pnx che poi verrà risolta a riposo ... i medici in un secondo momento mi dicono che secondo loro si era trattata di una mancata totale espansione apicale del polmone e non di un pnx di per se .perche non era avvenuto L afflosciamento del polmone! Il 18 settemb avverto di nuovo dolori alla spalla e l rx riscontra 18mm di distacco dell apice polmonare...quindi di nuovo a riposo! Dopo 14giorni la situazione si risolve e il dottore ,visto il mio animo affranto, mi disse di ritornare dopo 10giorni e se l rx avesse riscontrato di nuovo questa minima falda.mi avrebbe consigliato di fare una tac Per capire realmente il polmone come stesse! Addirittura secondo un medico non avevo niente!!!e la stessa radiografia letta da un altro, mi affermava piccola falda e sosteneva che,visto il mio fisico alto e magro l Apice nn riesce totalmente ad “attaccarsi” a parete con la punta.. A loro insaputa io ero a conoscenza di pareri discordanti tra di loro colleghi... fatto sta,che dopo 10 giorni non mi presento per l rx perché non avevo quei dolori preoccupanti e quindi decido di nn sottopormi ad altri raggi perché sapevo che nn sarebbe uscita nessuna falda! Nel frattempo però, il 31 ottobre ho di nuovo quei dolori alla spalla e quindi di mia spontanea volontà senza sottopormi a raggi mi metto a riposo e dopo 10 giorni mi sento finalmente meglio! Adesso è da tre giorni che mi sono messa nuovamente a letto.perche ho riscontrato i dolori che oramai conosco... non sono forti,mi basta stendermi a letto per stare meglio,il guaio è che devo stare per giorni!! Quello che vorrei capire è ,ma queste sono recidive??o decorso operatorio che andrà a risolversi? Ho questo dubbio proprio perché non è un pnx oggettivo ,ma trova pareri discordanti tra medici...e io nn capisco più niente... ma a 22 anni non posso continuare così! La tac l ho sempre esclusa per tutelarmi da altre infinite radiazioni che già il mio corpo ne ha ricevute abbastanza... vorrei sapere se sono recidive di pnx o se tutto questo è causato da un Intervento non andato bene oppure se è questione di tempo e che andrà a risolversi spontaneamente ! Mi chiedo: devo fare questa vita per sempre? Vi ringrazio di cuore per l attenzione!!

[#1] dopo  
Dr. Ottavio Rena

28% attività
4% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Buona sera signorina.
Capisco il suo stato d'animo. Provo se riesco a fare un po di chiarezza.
1. Il pneumotorace recidivo esiste anche dopo intervento (la probabilità è del 2-5% ma capita) e non è legato ad un intervento andato male.
2. A dispetto di quanto detto ogni volta che sente dolore dipende dal fatto che il polmone si sgonfia NUOVAMENTE. Quindi ogni episodio di dolore con riscontro di pnx alla Rx è un NUOVO episodio di pneumotorace e non quello vecchio che non è guarito.
3. A fronte di questa situazione una TAC non fa male a nessuno (le radiazioni che si prendono con le moderne apparecchiature sono tollerabilissime)
4. Faccia caso che i pneumotoraci non si verifichino in contemporanea con il ciclo mestruale (potrebbe trattarsi di un pneumotorace catameniale che richiede valutazioni e trattamenti diversi)
Dr. Ottavio Rena

[#2] dopo  
Utente 459XXX

La ringrazio dottore! Paradossalmente questa è stata la riposta più chiara, mai ricevuta dai medici dell’ospedale...
Comunque no, questi episodi recidivi non mi sono venuti in concomitanza del ciclo, ma le dirò, insieme a questi eventi ho sempre avuto raffreddore e decimi di febbre... ricapitolando: in 3 mesi ,ho avuto 3 episodi di distacco apicale del polmone (seppur minimo) e tutte le 3 volte decimi e raffreddore,curati la prima volta con tachipirina e le volte seguenti sempre con antibiotico! Non ho avuto tosse, ma mal di gola e /37 e mezzo di temperatura! Sapere che l inverno è solo all inizio mi spaventa, infatti la dottoressa di base mi ha prescritto il vaccino antinfluenzale che farò tra due giorni. è d’accordo? Comunque lei creda che ci sia una correlazione tra gli episodi di recidive di pnx (distacco solo apicale) e i raffreddori che ho avuto? Io non sono mai stata così debole come in questi ultimi mesi...non so se l operazione ci ha messo del suo. Per quando riguarda la tac, ci penserò,ne parlerò con i miei... la ringrazio anticipatamente