Utente
Salve, ho 21 anni e da tempo ho fastidi al braccio sinistro. Ho effettuato una visita neurologica e risonanza alla testa con esito negativo, un'ecografia al braccio che non ha evidenziato nulla e un anno e mezzo fa un ECG e un Holter entrambi non hanno evidenziato nulla.
Da circa tre mesi ho notato che alla mano sinistra ho l'arteria radiale gonfia e indurita, si vede inoltre ad occhio nudo che pulsa mentre nella mano destra questo non succede. Mi sento il braccio "tirare", come se fosse gonfio e mi sembra di avere meno forza anche se io sono sinistro e ho sempre avuto più forza in questo braccio, inoltre da qualche mese questo fastidio è iniziato anche alla gamba sinistra. Il mio medico dice che è un problema di cervicale e quindi devo fare fisioterapia e non mi ha neanche guardato la mano.
La mia preoccupazione è questa arteria e il fatto che le vene/arterie di questo braccio sono sempre più gonfie in confronto a quelle del braccio destro.
Cosa dovrei fare?
Dovrei stare tranquillo e fare una "semplice" cura per la cervicale o insistere con il mio medico?

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
[#2] dopo  
Utente
Salve, sono passati diversi mesi, vorrei specificare, per ricevere eventuali consigli, quella che era la mia preoccupazione e che ancora tale è rimasta.
L'arteria radiale che passa nella parte anteriore del braccio sinistro, palpandola a circa 5 cm prima del polso sento che subisce una "diramazione" che la porta a dividersi in due. Una che decorre ,come ho visto in tutte le immagini trovate su internet, verso il sito dove si misura il polso arterioso, un'altra che raggiunge la parte posteriore del braccio e continua fino a passare sopra il tendine del pollice( alzando il pollice si vede chiaramente questo ramo,che a quanto pare è un'arteria dato che mi basta appoggiare un dito per sentirne la pulsazione).
Questa cosa non mi accade nel braccio destro. In particolare nel braccio destro sento chiaramente il polso arterioso appoggiando semplicemente le due dita nel sito dove esso si misura, mentre nel braccio sinistro devo spingere per sentirne la presenza nello stesso sito.
La mia preoccupazione è proprio in questa diramazione, in particolare di questo ramo molto superficiale che sento passare sopra il tendine del pollice che nello scorso messaggio avevo definito gonfio in quanto si vede a occhio nudo.
Inoltre mi sono accorto di avere la spalla sinistra più alta di quella destra e ho diversi problemi di cervicale proprio nella parte sinistra.
Potrebbe essere che tutto ciò è correlato in qualche modo e la mia postura, a quanto pare scorretta, abbia portato a questa diramazione al quanto strana, a mio parere, che nemmeno su internet ne ho trovato esempio?