Emorroidi con dolore all'osso sacro

Salve ho 43 anni da molto tempo avevo saltuariamente dei pruriti all'ano dopo l'evacuazione, ma da circa sei mesi compaiono sempre dopo l'evacuazione le emmorroidi all'inizio mi diedero molto dolore e come se mi si alzasse la temperatura corporea poi andando da un dottore venereologo mi fece una proctoscopia penso cosi si chiami inserendo un tubicino, e vedendoci internamente e mi disse che erano emorroidi di terzo grado con proctite aspecifica. Mi diede da fare dei clisterini di topsten per un mese e poi in seguito da rivalutare per il tipo di intervento.
Passato circa un mese ho voluto sentire un'altro dottore un dirigente chirurgo , le ho fatto vedere il referto del dottore precedente, mi ha fatto una visita inserendomi un dito e mi ha detto che non sono da opereare perche' sono di secondo grado con prolasso, mi ha dato una crema da mettere dopo levacuazione e delle pasticche.
Attualmente sono passati tre mesi le emorroidi escono sempre dopo l'evacuazione e rientrano dopo 3 minuti circa , pero le sento molto calde e dopo evacuato spesso e volentieri mi da' dei dolori sino in direzione dell'osso sacro e come se mi dasse un forte calore interno.
scusatemi dottori se mi sono all'ungato troppo nel scrivervi ma se potreste darmi un'aiuto su cosa debbo fare ho a quale dottore dar retta.
Vorrei andare da un proctologo ma nella provincia di Ascoli Piceno sembra che non ci sono .
Ringrazio se potreste rispondermi.
[#1]
Dr. Attilio Nicastro Chirurgo d'urgenza, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 461 5
Caro Utente,
esiste un pò di confusione sul grado delle sue emorroidi, ma da quanto lei riferisce sono da considerarsi di secondo grado in quanto rientrano nel canale ano-rettale spontaneamente. Una valutazione proctologica è necessaria per decidere ed impostare una adeguata terapia. Le emorridi di secondo grado se sintomatiche devono essere trattate ed i metodi sono tanti, per poterli decidere è comunque necessaria la visita (con videoproctoscopia digitale se possibile).
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it

[#2]
Prof. Luigi Basso Chirurgo generale, Colonproctologo 87 1
Si dovrebbe trattare di malattia emorroidaria di II grado, trattabile anche mediante legatura elastica secondo Barron. Se per lei non è troppo lontano, potrebbe contattare il Dr. Stefano Mancini, presso l'Ospedale di Civitanova Marche (stedoc@tiscalinet.it). Cordialmente, Prof. L. Basso

Prof. L. Basso
"Sapienza" Università di Roma
Casa di Cura "Ars Medica", Roma
http://www.colonproctologia.com

Cosa sono le emorroidi? Sintomi, cause, cura, rimedi e prevenzione della malattia emorroidaria. Quando è necessario l'intervento chirurgico o in ambulatorio?

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test