Utente
Gentili medici, mi sono accorto recentemente di qualcosa che al tatto sembrava una piccola escrescenza nella zona anale; controllando con uno specchio vidi che si trattava di qualcosa in tutto e per tutto simile ad un neo, di colore uniformemente molto scuro (tra il nero e il bluastro) e dai bordi definiti, del diametro approssimativamente di 3mm; continuando ad osservare la zona ho notato un altro neo con caratteristiche identiche a quelle sopra descritte, ma di dimensioni maggiori (credo circa 6mm) e in posizione più interna rispetto al primo.
Non ho nessun dolore o fastidio, le mie "abitudini" intestinali non sono cambiate e non soffro di perdite di sangue durante l'evacuazione.
Io non ho nessuna competenza medica, ma sono molto ansioso, e ho subito pensato ad un melanoma anale, che ho letto essere molto aggressivo e caraterizzato da elevata recidività.
Come spesso Voi consigliate, come primo passo ho preso appuntamento dal mio medico di base, ma nell'attesa sono angosciato e non posso fare a meno di pensare che si tratti proprio di un melanoma, non sapendo a che altra patologia associare i sintomi sopra descritti. Ho ragione a preoccuparmi oppure no?
Sperando che possiate rassicurarmi, Vi ringrazio e porgo Cordiali Saluti.

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
E`praticamente impossibile farle una diagnosi indiretta di ciò che Lei anche se con assoluta precisione descrive, Le consiglierei pertanto di eseguire una visita proctologica e vedrà che i suoi dubbi saranno fugati.
A presto
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio moltissimo per la rapidità della sua risposta.
So che i miei dubbi possono essere fugati da una visita, ma come ovviamente anche Lei saprà, ci vuole tempo prima di essere ricevuti da uno specialista, ed è proprio questa attesa che mi angoscia, unita al fatto che non so darmi altra spiegazione oltre al melanoma anale. Mi basterebbe sapere che vi sono altre malattie associabili ai miei sintomi, così da poter almeno sperare in una diagnosi meno infausta di quella che (senza nessuna competenza, lo so) mi sono pronosticato.
RingaraziandoLa ancora, La saluto cordialmente.

[#3]  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
FANO (PU)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
OSTRA (AN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Concordo con il collega che una visione diretta sia imprescindibile
per una corretta diagnosi, aggiungo, che molto importante è anche il parere di un dermatologo che tramite dermatoscopia in epiluminescenza potrà dirimere tutti i suoi dubbi
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena