Utente
Gentili dottori,
Sono un ragazzo di 30 anni e da circa 2 settimane soffro di un dolore al tatto sul basso ventre sx e associato a questo una difficoltà di defecazione.
Premetto che fino ad allora non avevo mai avuto problemi di intestino ma circa 2 settimane fa ho cominciato ad avvertire i primi sintomi di stipsi(sento lo stimolo sempre anche dopo aver defecato),ho difficoltà ad espellere a giorni alterni.
Non so se il dolore, lieve e solo al tatto dato che non mi da fastidio nelle attività quotidiane può essere associato allo sforzo fatto per evacuare ad esempio un infiammazione.
Tenendo conto che lo scorso anno ho sofferto di gastrite nervosa,non so se tutti questi fattori possono essere correlati.
Mi scuso se mi sono dilungato un pò troppo grazie per la vostra attenzione e competenza.
Rimango in attesa di una vostra risposta e di ulteriori consigli.

Distinti Saluti.
Paolo

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile signor Paolo, la sua problematica può essere correlata solo ad un problema di stipsi acuita da un periodo particolarmente stressante, ma se il disturbo dovesse protrarsi, ritengo che, con il benestare del suo curante, una valutazione gastroenterologica, possa esserle di aiuto.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la celere e competente risposta,secondo lei per quanto tempo si può protrarre questo fastidio?
E infine il dolore da me scritto in precedenza può avere una correlazione con tutto ciò?
Grazie per la competenza e la disponibilità.

Distinti Saluti.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
No, il dolore che lei accusa non sembra correlato alla gastrite precedente, se il fastidio non si risolve durante la prossima settimana, si faccia visitare dallo specialista.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore.
Il discorso del dolore era riferito al fatto che avendo un pò di stipsi dovevo spingere per defecare.
Comunque tengo a precisare che defeco tutti i giorni però dopo un pò mi si ripresenta lo stimolo come se dovessi riandare ma non vado.

Grazie della sua gentilezza e professionalità la terrò aggiornato.

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
No, il dolore non dipende neppure dal fatto che deve spingere, ma sinceramente la pratica del ponzare (spingere) comunque non va bene e dovrebbe cercare di evitare la stipsi con una dieta ricca di fibre ed acqua.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua competenza e professionalità.
La terrò aggiornata.

Cordiali Saluti

[#7]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
la situazione la scorsa settimana era in netto miglioramento data anche l'assunzione di fibre,acqua e verdure ma da qualche giorno il fastidio si è ripresentato con tanto di fastidio nella zona anale e qualche fitta interna all'ano.
Stamattina sono stato dal mio medico di base il quale mi ha visitato e ritenuto che si tratta di TENESMO precisando però che se il sintomo persisterà per diversi giorni occorrerà una visita specialistica .
MI ha palpato,facendomi tossire,la zona inguinale dato che sento un pò di fastidio escludendo ernie e mi ha prescritto supposte di Proctosedyl da assumere prima di andare a dormire per giorni 6.

Grazie per l attenzione e la competenza.
Cordiali Saluti

[#9]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si,il consiglio del suo curante mi sembra condivisibile.
Saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza