Ascesso perianale ventennale

Buongiorno, da circa 20 anni convivo con un ascesso in zona perianale che non mi ha mai dato problemi se non nei primi tempi in cui è stato svuotato dal medico durante la visita in studio.
negli anni seguenti non ho avuto casi di secrezione di siero se non saltuariamente e di modestissima quantità.
All'inizio di Ottobre ho, inavvertitamente, colpito la parte mentre mi pulivo dopo l'evaquazione e da li si è sviluppato un forte e doloroso ascesso che ha spurgato dopo 2 giorni, il medico specialista ( proctologo) mi ha fissato un intervento in ambulatorio con anestesia locale per "asportazione" , nel referto ha scritto :
e.r. normotono sfinterico
anoscopia = non lesioni amollari
emorroidi 1 grado non congeste
non orifici fistolosi interni visibili
si consiglia asportazione

vorrei capire di cosa si tratta, un ascesso ? una fistola vecchia di 20 anni ? e comunque non dovrebbe esserci comunicazione con lo sfintere quindi non capisco che cosa sia questa cosa che mi porto dietro da così tanto tempo

grazie delle vostre risposte.
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25k 620 346
Potrebbe essere una cisti perianale suppurata.Prego.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta ,vorrei chiederLe anche :
- è più o menio grave delle patologie come fistole ed ascessi ?
- si aggrava con il tempo come la fistola o non ha ulteriori sviluppi ?
- non è quindi in comunicazione con il retto giusto ?
- che tipo di anestesia devo aspettarmi ? ( spinale !! )

Grazie ancora dottore
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25k 620 346
In genere è trattabile con un intervento meno complesso.
Puo' aumentare di dimensioni o suppurare.
No.
Dipende da diversi fattori (dimensioni, sede...): anche locale.

Ammesso si tratti di quello ovviamente, che è solo un' ipotesi.
Prego.
[#4]
dopo
Utente
Utente
il chirurgo che mi ha visitato ha detto che non dovrebbe essere una fistola e che, generalmente, non avrei potuto conviverci per VENTI anni senza avere problemi o doverla asportare.....
Avrei dovuto fare più domande , l'ignoranza è la fonte del 80% delle paure !! speriamo bene .
un'ultima domanda... ho letto che dopo alcuni interventi per ascessi/fistole perianali è necessario lavare la ferita anche all'INTERNO (!! ) ho capito male o è così ? l'idea di inserire un dito in una ferita o farlo fare da un parente mi terrorizza non poco !
Grazie mille della disponibilità
[#5]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25k 620 346
Non mi preoccuperei delle medicazioni, se necessarie non sono dolorose.Prego
[#6]
dopo
Utente
Utente
mi è sorto un piccolo dubbio, ma in che posizione si viene operati ?
pancia in su o cosa ?
grazie.
[#7]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25k 620 346
Dipende dalle abitudini dell' operatore.
[#8]
dopo
Utente
Utente
oggi ho fatto l'intervento ed ho scoperto l'arcano, trattasi di :MARISCA posta in sede posteriore riassorbibile alla cute
si consiglia medicare a giorni altreni con Betadine o Euclorina diluita...
premesso che ho convissuto 20 anni nella convinzione di avere una fistola ( detto da un medico ) o ciste ma meglio così direi !
Non capisco se per medicare si intenda applicare garze o se basta fare un bidè con una delle 2 sostanze indicate.
tale "patologia" potrebbe portare ad una futura ragade ?
Il dottore ha previsto un mese per la ripresa completa, sport ( palestra pesi) compreso, ma ciò è dovuto alla ferita o cosa ?
grazie
[#9]
dopo
Utente
Utente
dimenticavo, mi sono stati applicati dei punti ma holetto in questo forum che potrebbero portare a stenosi cocatrizziale...
[#10]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25k 620 346
Bene, segua le indicazioni ricevute.Prego.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test