Utente 182XXX
Salve,
scusate la domanda particolare: dopo aver usato un dildo anale durante la masturbazione, ho notato del sangue dall'ano, e poi nelle feci durante l'evacuazione e del bruciore all'ano con un fastidio.
Potrebbero essere emorroidi o ragadi o qualcos'altro?
Nell'uso di dildo anali ci sono indicazioni, specie nelle dimensioni: lunghezza o diametro?

Grazie

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, le ipotesi causali sono possibili, ma una visita proctologica è necessaria per una giusta diagnosi. Al momento si astenga da qualsiasi pratica traumatizzante il suo ano.
Saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 182XXX

La ringrazio per la risposta. Io la scorsa settimana ho effettuato il test fecale per l'Helicobacter Pylori e l'esito è stato negativo.
In tale test fecale, se vi fossero state tracce ematiche nelle feci, sarebbero venute fuori con tale esame?

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
No, non ha alcuna correlazione con il sangue.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 182XXX

Quindi nel test fecale Helicobacter non verrebbe fuori una presenza di tracce ematiche nelle feci. Di conseguenza dovrei fare un altro esame delle feci, quello standard?

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Quindi deve sottoporsi ad una visita proctologica.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#6] dopo  
Utente 182XXX

La ringrazio dottore. Un'ultima domanda: ci può essere una correlazione tra uso di dildo anali e l'insorgenza di tumori al colon-retto o all'ano? E questi strumenti devono avere dei limiti in termini di lunghezza e diametro?

[#7]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Non vi è uno studio specifico a riguardo, ma un traumatismo cronico per molti anni anomalo, può essere un cofattore nell'incidenza di tumori.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza