Utente
Salve, vi scrivo abbastanza preoccupato dopo che qualche giorno fa mia mamma (69 anni) ha avuto un episodio di svenimento a seguito della defecazione difficoltosa, ha detto di aver avuto dolori fortissimi e non ha retto, fortunatamente l'avevo tra le braccia mentre l'accompagnavo al letto e non è caduta a terra. In seguito allo svenimento si è ripresa dopo pochi secondi tenendogli le gambe alzate, la pressione (solitamente a lei si aggira sui 130-135 max e 70-75 min) era altina (180-185 max e 110-115 min con battito oltre 120). Subito dopo essersi ripresa ha defecato in abbondanza, molte feci molli e alcuni pezzetti duri. Prima dell'episodio devo precisare che aveva lavato la testa (era a digiuno) e solo dopo aveva mangiato del riso con una bistecchina di vitello. Dopo un quarto d'ora dal pasto ha avuto lo stimolo di defecare e da li i dolori e il successivo svenimento descritto. Essendo lei molto ansiosa (prende le gocce apposite giornalmente) adesso ha molta paura a camminare ed alzarsi, forse anche per questa carenza di attività motorie sono diversi giorni che non sente più alcuno stimolo di defecazione (credo anche per l'ansia visto che ha tuttora molta paura), evacua molto molle in seguito ad un pò di flatulenza e il colore è abbastanza scuro e con odore molto sgradevole. Non nascondo che sono molto preoccupato e mi affido a voi nella speranza di avere qualche chiarimento o suggerimento.
Grazie anticipatamente
Gianluca

[#1]  
Dr. Guido Guasti

28% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2017
Buongiorno
lo svenimento può avere due cause:
Riduzione del ritorno venoso al cuore (durante lo sforzo della defecazione) e conseguente riduzione della pressione arteriosa con sincope (come è successo)
Presenza di anemia da sanguinamento occulto (come descrive colore e odore delle feci farebbe pensare a melena - sangue digerito nelle feci).
Il mio consiglio è di farla visitare dal medico curante che se riterrà opportuno (io a distanza non posso esserlo) controllerà gli esami con particolare riferimento all'emocromo.
La saluto
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dr. Guasti per il prezioso parere. Nel frattempo aggiorno la situazione dicendo che in questi giorni mia madre ha ripreso a defecare normalmente, con feci ben formate, colore e odore che definirei nella norma, il tutto apparentemente senza fatica ne dolori. Le chiedo, il sanguinamento occulto nelle feci che avrebbe potuto caratterizzare il colore scuro e l'odore nauseante delle prime feci fatte poteva passare così da solo, senza alcun intervento medico o farmaco? Scrivo questo perchè come detto ora sembrerebbe ok da questo punto di vista, l'unica cosa che gli è rimasta è la paura ad alzarsi e camminare senza supporto, immagino per via dell'ansia e per la paura di svenire nuovamente (del resto è quello che dice anche lei stessa ogni volta che per necessità si deve alzare, dice che gli tremano le gambe e si sente come cadere). Secondo lei possono esserci altre patologie a causare questa difficoltà/timore di stare in piedi? Grazie anticipatamente

[#3]  
Dr. Guido Guasti

28% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2017
Bene che tutto è rientrato.
Io un emocromo, per tranquillità, lo farei comunque.
Per il resto appare effettivamente debolezza associata a timore di tornare a cadere.
Mi faccia sapere
Buona serata
Dr. GUIDO GUASTI

[#4] dopo  
Utente
Oggi la porto dal medico curante e gli farò certamente presente la cosa. Per la debolezza eventualmente consiglia di rivolgersi ad esempio a qualche integratore da associare alla normale dieta?

[#5]  
Dr. Guido Guasti

28% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2017
No. Al momento no.
Bisogna prima vedere che sia tutto ok.
Mi faccia sapere
Buon pomeriggio
Dr. GUIDO GUASTI

[#6] dopo  
Utente
Salve Dottore, l'aggiorno dicendole che la prossima settimana (martedì) abbiamo fissato l'appuntamento per gli esami del sangue. Nel frattempo ieri, dopo essere tornati a casa in seguito alla visita dal medico, mia madre ha avuto sensazioni di vertigine / sbandamento mentre era seduta sulla poltrona (era seduta già da un paio d'ore) uniti ad un leggero intorpidimento della punta del mignolo/anulare della mano destra. Avendola trovata in una posizione non molto bella a mio avviso (intendo proprio come postura) e soffrendo lei anche di cervicale credo dipenda da quello, visto che aveva anche dolore al collo, ma gradirei ugualmente un suo parere se possibile. Lei si è agitata pensando dipendesse dal cuore (con il risultato che ha urinato parecchio e spesso per l'agitazione), io per tranquillizzarla un attimo gli ho provato la pressione che era di 135 massima e 70 minima con 70 pulsazioni. Alla luce di questi valori è ipotizzabile aver avuto quei disturbi per via del cuore?

Aggiungo anche che ieri poco prima era andata di corpo con feci sempre regolari sia come consistenza che come colore/odore. Questo potrebbe averla resa ansiosa anche se magari non l'ha detto, in quanto è ancora molto timorosa dopo quello che gli era capitato nell'episodio che si concluse con il famoso svenimento.

Grazie mille

[#7]  
Dr. Guido Guasti

28% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2017
Buongiorno
no, non credo sia stato un problema di cuore vista anche la frequenza leggermente alta, ma non preoccupante e la pressione assolutamente normale.
Rimarrei come state facendo, esami poi se tutto è nella norma si penserà ad eventuali consulente specialistiche.
Resto a disposizione.
La saluto
Dr. GUIDO GUASTI

[#8] dopo  
Utente
La ringrazio di cuore per i preziosi chiarimenti. Oggi esperienza nuova: ha avvertito leggerissimi sensi di sbandamento / vertigine, sempre da seduta a riposo e sempre con pressione/battiti ai livelli dei precedenti riportati. Era seduta sul letto e io mi sono messo dietro di lei sorreggendola, ora non so come spiegare ma praticamente la tenevo stabile in modo che fosse sempre seduta nella stessa posizione ma più tranquilla visto che non avrebbe potuto cadere in alcun modo, bene...in questa posizione dopo qualche minuto è passato completamente il disturbo. Ammetto di essere ignorante in materia ma a me da la sensazione di uno stato di paura/ansia che è svanito grazie proprio alla maggiore sicurezza di non cadere.

[#9]  
Dr. Guido Guasti

28% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2017
Potrebbe essere, ma prima bisogna escludere cose più "sostanziose" tipo anemia e S. Vestibolari. Una dose d'ansia dopo l'accaduto c'è di sicuro.
Porti pazienza
La saluto
Dr. GUIDO GUASTI