Utente
Buonasera sono un ragazzo di ventidueanni sportivo ho partecipato a gare agonistiche di pugilato e nuoto.

Scrivo per un problema che riscontro dopo mesi in modo acuto ma non capisco se è di natura psicologica o fisica.

In un periodo per me di bassa autostima mi sono fidanzato con una ragazza più grande di me, ha 35 anni.

Niente da dire, ragazza seria e determinata.
il problema è nato quando avendo rapporti intimi il calore di entrambi saliva e abbiamo cominciato a fantasticare.
Un giorno di dicembre mentre stavamo facendo preliminari eravamo affettuosamente uniti e mi disse se volessi provare il suo strap on dildo, io inizialmente ero perplesso nel senso che essendo un maschio conservatore ero contrario.

Ma la provocazione salì e comunque nel vedere la mia compagna contenta ho accettato.

Ha cominciato con massaggio prostatico con lubrificante e dita dopo un paio di minuti mi ha inserito un oggetto di circa 10-15 cm all'interno dell'ano.

Pur non trovando niente di piacere in me vedevo che la mia compagna era entusiast e quindi ho acconsentito per una decina di minuti.

I problemi sono arrivati dopo , 2 o 3 giorni dopo ho cominciato a sentire un senso di fastidio e bruciore anale oltre gambe appesantite.

In passato ho sofferto di depressione e disturbi ossessivi compulsivi per via della mia vita agonistica sportiva e non solo e mi ero creato dei riti miei personali e quando erano presenti pur essendo pensieri dopoti non riuscivo a pensare ad altro.

INpiù non ho mai fatto visite, notavo una volta finito di defecare lavandomi del sangue sulla salvietta non sulle feci, magari non sapendo soffro di ragadi o emorroidi.

Ritornando al discorso principale, dopo il rapporto ho cominciato ad avere sensi di colpa, nei mesi di febbraio marzo forse facendo anche poco attività sportiva ho cominciato a sentire dolori alle gambe fino ai glutei e anche all' interno questi dolori sono continui ma non capisco se è un fattore più psicologico o fisico.

Altro problema più grave che ho paura vista la giovan età è la mancanza di erezione continua dopo questo trattamento durante il rapporto.

è possibile che magari andando in profondità ha danneggiato prostata e apparato urinario?

Ho notato che faccio fatica ad andare in bagno pur mangiando molte fibre e legumi le mie feci sono dure e sento dolore anale, può trattarsi di stipsi?


è possibile gentilente avere aiuto, oltre al fastidio fisico ho anche un dolore più profondo per quanto riguarda autostima è vero che ho fatto felice la mia ragazza ma ho problemi di erezione continua e soprattutto senso di colpa.

Stavo pensando è utile fare visita iniziale da proctologo poi da un andrologo e in parte andando da una psicologa per aiutarmi?

Grazie per comprensione, Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"Stavo pensando è utile fare visita iniziale da proctologo poi da un andrologo e in parte andando da una psicologa per aiutarmi?"

Indispensabile!
Non perda altro tempo, sarà rassicurato ed aiutato a superare questo momento.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore , purtroppo non ho mai fatto nessuna visita seppure sento fastidio da più mesi .
In particolare prima del rapporto sentivo dolore e prurito nella zona perianale e alcune volte notavo bruciore nel lavarmi dopo aver defecato e piccoli pigmmenti di sangue sulla carta igienica .

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si faccia visitare!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com