Utente
Gentilissimi,

Sono una donna di 30 anni che da sempre soffre di stitichezza.
Pratico sport e seguo una dieta bilanciata, ma per un'altra patologia assumo farmaci che a cicli mi causano stitichezza e irregolarità.
Un mese fa ho avuto una crisi emorroidaria con un piccolo trombo; la proctologa ha riscontrato emorroidi di 2 grado e mi ha somministrato triade H, clarema per il trombo e semicupi.
Devo dire che, insieme all'assunzione di psyllogel, in pochi giorni il trombo si è riassorbito e non ho più avuto problemi.

Purtroppo ho subito un intervento chirurgico di altro genere la settimana scorsa e dopo l'anestesia ho sofferto di stitichezza per tre giorni.
Alla prima evacuazione, il trombo si è ripresentato più doloroso di prima.
La mia dottoressa è in ferie e ho ripreso la cura da lei suggerita, che però non sta dando risultati altrettanto rapidi (è anche vero che era passato più tempo dalla crisi a quando sono andata dalla dottoressa).
La mia domanda è: esistono metodi per accelerare il riassorbimento o farmaci che possano ridurre quantomeno il dolore?
Devo partire per le vacanze e sono molto in difficoltà.


Grazie mille!

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente può prendere degli antinfiammatori più importanti con gastroprotettore, oltre alla terapia già in atto, ma se dovesse persistere la sintomatologia si faccia visitare dal proctologo.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, la ringrazio della risposta. Sicuramente prenoterò un'altra visita al mio ritorno, purtroppo le tempistiche questa volta non sono state dalla mia. Ho preso un antinfiammatorio oggi (prendo già gastroprotettore per i miei farmaci) e devo dire che il dolore è più sopportabile. Spero i sintomi si attenuino presto...
Buona giornata e grazie

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego ed auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza