Utente 983XXX
Salve,
ho 37 anni ed una regolare vita monogamica.
Vengo da un passato costellato di candidosi, micosi,..., che mi vedevano quasi sempre come "ricevente" dalla mia dispiaciuta compagna, da tanti anni comunque definitivamente risolto con l'ausilio dei medicinali specifici.
Da un annetto però, a causa di serie problematiche familiari, la mia signora soffre di continue infiammazioni vaginali con forte acidità interna. Tutte le analisi, le visite, i tamponi fatti da entrambi hanno infatti dato esito negativo. Lei somatizza così, poveretta.
Ciò però si traduce in bruciori per lei ed in costanti contagi per me.
Per qualche giorno ho arrossamenti e pruriti interni, fastidiosi ma sopportabili, che tendono a risolversi da soli.
Ciò che resta e non mi lascia più, e che diventa di difficile gestione, è la secchezza esterna della pelle, quella per capirci a contatto con gli slip in situazione di "riposo".
Sono un pò stanco dei tanti medici, da quello di famiglia al dermatologo fino all'urologo, che dato il mio pregresso vogliono convincermi che si tratti di candidosi, micosi e compagnia bella, nonostante i tamponi di entrambi diano esiti negativi e i medicinali specifici non producano risultati.
Vi chiedo se, pur con le cautele di un consulto telematico, possiamo avere da voi una diagnosi differente e soprattutto una terapia differente- magari una semplice e specifica crema idratante specifica a me ed una serie di lavaggi vaginali per la mia signora risolverebbero il problema...-.
Grazie mille e saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Nonostante ciò che chiede non sia minima ente paventabile - diagnosi e terapie sono tecnicamente impossibili e vietate, posso dirle che una buona visita con l'esperto di queste situazioni potrà chiarire e differenziare quello che tutto sembra meno che una candida.

Gli stati di secchezza del glande derivano da tante cause (post infettive, post terapeutiche e dermatosiche o post dermatitiche)

Lo scopri con il venereologo. Esperto di queste condizioni appunto.

Cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it