Utente 108XXX
Gentilissimo dottore, il parere che le chiedo riguarda il mio bambino di 7 anni e mezzo. Qualche anno fa (esttamente quando aveva due anni e mezzo) ha contratto la varicella e pur non essendosi grattato le vescicole, gli sono rimasti come dei piccoli buchini come dei puntini sul viso, in particolare sulle guance, uno sul mento e uno sulla parte laterale del naso. inoltre circa un anno fa in seguito ad un graffio subito sulla guancia, gli è rimasto ancora il segno. Inoltre, dato che mio figlio soffre di dermatite atopica, spesso sul viso presenta come dei brufoletti che gli prudono ed io sto a mettergli sempre creme per evitare che si gratti. Infatti ha grattato un brufoletto ed in seguito alla caduta della crosticina gli è rimasto il segno (un piccolo avvallamento della pelle). Dato che esistono numerosi trattamenti laser e peeling, vorrei sapere da che età è possibile effettuare un trattamento e se ora posso fare qualcosa per migliorae lo stato della sua pelle. La cosa mi interessa particolarmente perchè anche mia nipote di 14 anni qualche anno fa ha contratto la varicella però lei ha grattato qualche vescicola e la sua pelle, oltre a presentare i puntini sopra menzionati, presenta come dei piccoli avvallamenti anche se non soffre di acne.
Le sarò grata per tutte le informazioni che potrà darmi.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
direi che questo tipo di cicatrici (che possono in un certo qual modo essere assimilate, per come appaiono a quelle che lascia l'acne) rispondono bene al trattamento col laser CO2 frazionale, che viene atutt'oggi considerato il gold standard nel trattamento delle cicatrici acneiche depresse.
Va da sè che, comunque, un bimbo di 7 anni è decisamente troppo picolo per un trattamento del genere, che richiede una buona motivazione, in quanto pizzica un pochino e si deve stare fermi con gli occhiali. Questo per varie sedute. Inoltre mi permetto di consigliarle quello che consiglio alle madri apprensive per le problematiche estetiche dei loro giovanissimi figli: se come genitori, vi siete assicurati che ciò che ha vostro figlio non è una malattia ma un disturbo estetico, siate tranquilli e non state sempre lì a porci un'attenzione eccessiva. E' anche possibile che il ragazzo, crescendo, non ci faccia caso e non gli importi. Ma se la cosa dovesse diventare un problema per lui, ripeto,per lui, non per voi genitori o mamme che vorreste tutti dei figli perfetti (ammesso che la perfezione esista) la cosa potrebbe essere affrontata con buone speranze di un buon risultato.

saluti
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 108XXX

Gentilissimo Dottore, volevo ringraziarla per aver preso in considerazione la mia domanda di informazioni. Sa, non voglio apparire come una mamma eccessivamente apprensiva che vuole il suo bambino perfetto, però ci sono dei precedenti a tutto ciò. Veda, mio figlio è nato con una voglia(credo si dica angioma) rossa sul ginocchio, a seguito di due incidenti alla scuola materna gli hanno messo alcuni punti sulla nuca e si è tagliato il labbro ed ora ha una cicatrice bianca sul labbro inferiore. Poi ha subito un intervento di ernia inguinale ed ha una cicatrice sulla pancia. Nove mesi fa cadendo in piscina si è tagliato il mento ed ora ha una cicatrice anche sotto il mento. Della varicella e dell'allergia già le ho menzionato. So che sono sciocchezze rispetto a malattie gravi che speso devono affrontar altri bambini, però sa il cuore di una mamma soffre sempre anche quando tornando da scuola, ha solo un graffio sulla guancia (di cui già le ho parlato) e anche quello pare non vuola andare più via. Sono passati solo sette anni dalla sua nascita e spero che l'elenco finisca quà.
Per quanto riguarda mia nipote di 14 anni invece è anche per lei ancora troppo presto o può invece fare qualche trattamento? In base alle sue esperienze le cicatrici da varicella si attenuano? La ringrazio se vorrà rispondermi.