Utente 238XXX
Gentilissimi dottori, ho chiesto un consulto il 1 maggio con il Dr.Cimminiello, ho chiesto a lui perchè già l'avevo contattato in precedenza per il problema inverso, ma non mi risponde, probabilmente al momento non può, ma io sono in uno stato
veramente di angoscia, il mio medico dice che devo ripetere gli esami tra un mese,ma non ce la faccio ad aspettare. Può gentilmente rispondermi qualche altro ematologo? Vi ringrazio veramente molto e mi scuso per l'insistenza.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Qual'era il problema e gli esami fatti ?
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 238XXX

Gentilissimo Dr. Baraldi la ringrazio di cuore per la sollecitudine con cui mi ha risposto, mi scuso per non aver spiegato nuovamente la situazione ma credevo che la richiesta di consulto fatta il 1 di maggio al Dr. Cimminiello potesse essere visionata da tutti voi. Le spiego in breve: il 30 di gennaio in occasione di esami effettuati per il controllo dell'ipercolesterolomia (sono in cura con statine) vennero fuori i seguenti risultati:GB 12.76 - RBC 4,73 -HGB 14 - MCV 89,9 MCH 29,6 - MCHC 32,9 - RDW 12,5 - Piastrine 275 -Formula leucocitaria: NEU% 64,8 # 8,27 - Linf.% 29,5# 3,76 -
MONO%4,3 - #0,55 - eos% 1,0#0,13 - BASO 0,4% - # 0,05. Preoccupata per questa
leucocitosi (mai avuta in vita mia), mi rivolsi a voi e mi rispose il Dr.Cimminiello che molto carinamente mi tranquillizzò dicendomi che era una leucocitosi con lieve neutrofilia nulla di preoccupante e mi invitò a ripetere l'emocromo dopo tre settimane . L'emocromo fatto il 23 di febbraio si era in effetti normalizzato:
GB. 8,56 (anche se non è il solito valore dei miei leucociti che solitamente si attestano sui 6000/6500) Formula: NEU%57,2 #4,9 -linfo % 36,8 # 3,15 MONO %4,1 # 0,35 -EOS %1,5 # 0,13 BASO % 0,4 # 0,03. Quindi tutto OK . IL 25 di aprile per un malore sono finita in pronto soccorso, avevo tachicardia, pressione arteriosa alta e parestesia degli arti superiori. Hanno effettuato accertamenti cardiaci tutto nella norma- emogas analisi (perchè ero in iperventilazione) ed hanno riscontrato una lieve acidosi metabolica, forse per questo in pronto soccorso ho vomitato ripetutamente. Dalle analisi hanno poi riscontrato un iperglicemia 153( probabilmente perchè erano le dieci di sera )ed una carenza di potassio, null'altro. Tornando a casa ho dato uno sguardo alle analisi e con sorpresa questa volta ho trovato una linfocitosi sia relativa che assoluta che peraltro la dottoressa del pronto soccorso non mi ha neanche segnalato, riporto di seguito l'emocromo completo dei valori di riferimento perché sono un pò più alti di quelli del laboratorio dove faccio solitamente le analisi:GB 8,850 v.r. 4-12 -GR. 4,75 Emoglobina 14,2 -ematocrito 41,9 - mcv 88,2 mch 29,9 - mchc 33,9 - piastrine 278 rdw-sd39,3 -rdw 12,3 pdw 10,8 mpv 9,8 - p-lcr 22,4 e veniamo alla formula leucocitaria NEU % 40,5 # 3,58 V.R. 37-75 - LINFO% 55,1 V.R 12-50 - #4,88 V.R.1 - 4,5 -MONO %2,3 V.R. 0 - 10 # 0,2 V.R. 0 - 1 EOS.% 1,9 V.R. 0-7 #0,17 V.N. 0 -0,9 BASO% 0,2 V.R. 0- 1,5 # 0,02 V.R. 0 - 0,3. Quello che ora mi chiedo è come si fa a passare nell'arco di tre mesi da una leucocitosi con lieve neutrofilia ad una normalizzazione e poi ancora ad una linfocitosi sia assoluta che relativa? Cosa mi sta succedendo? Tutte le altre analisi erano nella norma tranne un lieve innalzamento della PCR a 0,7 . La VES non l'hanno fatta. non so se può essere utile ma il mio medico dice che il malore che ho avuto altro non è stato che un attacco di panico, disturbo di cui purtroppo ho già sofferto in passato. Grazie ancora di cuore.