Utente 299XXX
Salve
da qualche tempo notavo comparire dei piccoli puntini rossi, soprattutto sul viso, che restavano per qualche giorno e poi si riassorbivano. Il fenomeno poi non è più ricomparso. Ho fatto delle analisi del sangue di routine, 2 settimane fa, le quali sono risultate tutte a posto, compreso l'emocromo (mi preoccupava controllare globuli rossi e piastrine, ma sono risultati perfettamente nei parametri... anzi, le piastrine erano un pochino più alte di anni prima, pur restando nel range).
Stamattina ho notato sulla parte interna del braccio destro uno "sfogo" diverso, su un'area di circa 6-7 cm, composto da diversi piccoli lividi, alcuni viola scuri altri più rossi, in numero di circa 10-15, alcuni di pochi mm di diametri, altri più grossi (quasi 1 cm), piuttosto tondeggianti ma non definiti e abbastanza sfumati, sembrano proprio chiazze di sangue sottopelle. Non so da cosa sia dato, non ricordo di aver sbattuto o sfregato da qualche parte, ma lo escluderei.
Ciò che le chiedo, in sostanza è: con l'emocromo bilanciato posso stare tranquilla relativamente a malattie del sangue importanti? O dovrei fare altre analisi visto che questi puntini/lividi continuano a comparire?
Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Franco

28% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
TRAPANI (TP)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
gentile utente intanto le consiglio di fotografare questi "lividi" per farli vedere al suo curante o farglieli vedere dal vivo in modo da capire bene la natura della lesione cutanea. Poi le consiglierei anche uno studio della coagulazione di base INR aPTT Fibrinogeno e ATIII, se non ci sono altri episodi in passato di tendenza emorragica (ad es storia di mestruazioni abbondanti ecc.) intanto questi esami e successivamente se il suo curante lo riterrà opportuno le prescriverà una visita ematologica.
Spero di esserle stato di aiuto.
Saluti
Dr. Giovanni Franco - Ematologo
www.dottorfrancoematologo.it
www.facebook.com/ematologopalermo

[#2] dopo  
Utente 299XXX

La ringrazio dottore, ho fotografato giusto stamattina questi piccoli lividi e nei prossimi giorni andrò dal curante.
La visita ematologica me la consiglierebbe nel caso i parametri degli esami che mi ha suggerito fossero sballati?
Secondo la sua esperienza questi fenomeni, constatando che l'emocromo è a posto, a che tipo di patologia potrebbero essere legati? Ho letto di malattie molto gravi, come leucemie... ma immagino che in quel caso anche l'emocromo dovesse presentare anomalie... Potrebbero anche essere semplice fragilità capillare senza significato?
Gli esami che mi consiglia potrebbero portare a diagnosi difetti della coagulazione, ad esempio di tipo autoimmune?
Mi scusi le tante domande, ma su internet si legge di tutto e di più.
Grazie mille!

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Franco

28% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
TRAPANI (TP)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2018
Se gli esami della coagulaziome sono alterati le consiglio la visita ematologica.
La leucemia per definizione altera l'emocromo non può essere con valori normali. Potrebbe anche essere una fragilità capillare certo. Proceda per gradi faccia la coagulazione e poi si vedrà il da farsi.
Un saluto
Dr. Giovanni Franco - Ematologo
www.dottorfrancoematologo.it
www.facebook.com/ematologopalermo

[#4] dopo  
Utente 299XXX

La ringrazio per le precisazioni.
Sono passata adesso a studio dal mio medico curante, il quale sostanzialmente ha detto di non sapere bene di cosa si tratti, che non gli sembrano stravasi di sangue, ma di sentire un dermatologo... Ha passarci sopra un dito (o una lente di occhiali) non scompaiono. A me sinceramente sembrano proprio piccoli lividi/ematomi/petecchie... in ogni caso chiazze di sangue sottopelle.
Le allego qui sotto due foto che mi sono fatta stamattina:
https://ibb.co/h6sgbK
https://ibb.co/cBjGAe

Lei cosa ne pensa?
La ringrazio e la saluto.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Franco

28% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
TRAPANI (TP)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2018
Non saprei dalla foto non si vede bene effettivamente non sembrano petecchie ma non posso dirlo con certezza lo faccia vedere ad un dermatologo.
Un saluto
Dr. Giovanni Franco - Ematologo
www.dottorfrancoematologo.it
www.facebook.com/ematologopalermo

[#6] dopo  
Utente 299XXX

Gentile Dottore, faccio un ultimo tentativo con due immagini ingrandite e con luce naturale, ovviamente con tutti i limiti del consulto online:
https://ibb.co/c5pi6K
https://ibb.co/hqcgtz

Le macchie sono così come si vedono: quali più scure-violacee e evidenti, quali più chiare, di varie dimensioni (la più grande 1/2 cm), piane, sottopelle, dai bordi rotondeggianti ma sfumati, sotto si intravedono alcuni capillari che sembrano più in superficie (come ho su altre parti del corpo, es. sui fianchi e sulle gambe). L'aspetto somiglia in tutto e per tutto a quello di piccoli lividi. Solo che, così, sottoforma di "sfogo" non li avevo mai notati, ma si presentavano singolarmente. C'è da dire che ultimamente ne noto spesso sulle gambe, di lividi per così dire "normali".
Per la domanda che mi ha posto sopra, sì in effetti ho sempre avuto mestruazioni abbondanti, con gli anni il flusso si è leggermente ridotto.
Grazie ancora.

[#7] dopo  
Utente 299XXX

Gentile dottore, approfitto un'ultima volta della sua gentilezza per farle sapere che ieri ho fatto vedere le macchie alla dermatologa - comprese fotografie, perché sono già quasi sparite - la quale mi ha confermato essere petecchie, che è probabile si tratti di fragilità capillare, magari esacerbata dal caldo, e che, di questa entità, non sono preoccupanti, ma possono esserlo quando l'eruzione è notevole e sono presenti altri sintomi come sanguinamenti spontanei dal naso, gengive, ecc.. Le ho mostrato gli esami dal sangue fatti il 26/07 scorso, con emocromo ok. Mi ha spiegato che quando c'è un grande numero di petecchie i problemi o sono nelle piastrine o nella coagulazione del sangue.
Mi ha consigliato Teleangyl per rinforzare i capillari e mi ha detto che se mi comparissero nuovamente mi farebbe fare una batteria di esami per la coagulazione del sangue.
Volevo cortesemente chiederle, alla luce della sua esperienza se è d'accordo con quanto affermato e se posso aspettare a fare gli esami per la coagulazione, essendo il fenomeno limitato a una piccola area (e si sta già riassorbendo).
La saluto e la ringrazio.

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Franco

28% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
TRAPANI (TP)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2018
Se il dermatologo ha confermato che sono ematomi può essere dovuto ad una fragilità capillare ma gli esami della coagulazione può farli lo stesso, in alcuni centri specialistici è possibile fare anche due esami sulla funzionalità piastrinica che sono il PFA 100 e il tromboelastogramma. Io li farei tutti non c'è bisogno di aspettare. Un saluto
Dr. Giovanni Franco - Ematologo
www.dottorfrancoematologo.it
www.facebook.com/ematologopalermo

[#9] dopo  
Utente 299XXX

Grazie per il consiglio. Quindi lei mi consiglierebbe di fare questi due esami + quelli che mi ha indicato nel messaggio precedente (INR aPTT Fibrinogeno e ATIII)?
Ma quali potrebbero essere le eventuali patologie se questi esami presentassero delle anomalie? In altre parole: è solo per valutare il grado di "fragilità" capillare, oppure per valutare l'eventuale presenza di patologie del sangue, anche importanti?
Grazie di nuovo.

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Franco

28% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
TRAPANI (TP)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2018
É per valutare se ci sono anomalie della coagulazione diversamente è fragilità capillare. Faccia vedere gli esami ad un ematologo che la visiterà. Un saluto spero di essere stato di aiuto
Dr. Giovanni Franco - Ematologo
www.dottorfrancoematologo.it
www.facebook.com/ematologopalermo

[#11] dopo  
Utente 299XXX

Grazie. Quello che mi preme sapere, più che altro, è che tipo di patologie possano portare anomalie della coagulazione... malattie autoimmuni? Tumori? malattie Genetiche? (non credo quest'ultima visto che non avevo mai sofferto di questi episodi in vita mia)... Non vorrei allarmarmi troppo (sono un po' ipocondriaca), ma nemmeno prendere il fenomeno sottogamba...
Grazie.