Utente 520XXX
Buongiorno, nel giro di un anno ho avuto 3 aborti. I primi due intorno alla 5ta settimana (senza certezza assoluta in quanto ho fatto analisi delle beta dopo 2 giorni dal sanguinamento) il terzo alla 7ma. Sono in attesa di completare gli esami per la poliabortività ma da alcuni esami già fatti risulto avere i geni MTHFR modificati in eterozigote (con omocisteina leggermente elevata) e il fattore II della coagulazione modificato anch’esso in eterozigote. Ho consultato un’ematologa che esclude una correlazione tra i miei aborti e questi valori e quindi secondo lei la cura con eparina nel mio caso nn è appropriata. Questo parere differisce dal parere di 2 ginecologi che mi avevano eventualmente già anticipato questa cura (sempre se dal bilancio completo nn emerga un’altra causa più evidente). Vorrei avere un altro parere da un esperto nel settore. È possibile avere pareri così discordanti?
Grazie tante
G.

[#1] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora, lo studio della trombofilia non sono gli unici esami che andrebbero fatti in caso di poliabortività. Risulta importante effettuare Ft3-Ft4-TSH, celiachia, ANA, AMA, ENA, lupus anticoagulante, anticorpi antiparvovirus, TORCH, EBV, tamponi vaginali per germi comuni, funghi, micoplasmi e clamidie, spermiogramma del partner, mappa cromosomica di entrambi, esami ginecologici specifici.
Potrebbero venir fuori altre cause che determinano la poliabortività.
La saluto
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#2] dopo  
Utente 520XXX

Gentile Dottore,
La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato. La mappa cromosomica nn ha rilevato problemi, lo spermiogramma neanche. ANA, AMA, ENA, lupus anticoagulante: negativi. Sono in attesa dei risultati delle altre analisi e tra una settimana farò una isteroscopia. Per il momento il Fattore II della coagulazione e i geni MTHFR sono gli unici a destare dei sospetti. Se il quadro dovesse rimanere invariato, lei consiglierebbe gli anticoagulanti in gravidanza o anche lei non li ritiene necessari? Grazie

[#3] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Aspettiamo il resto degli esami.
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!