Utente 111XXX
Salve, vorrei sapere quali sono le possibili cause dell'alterazione dei valori dell'amilasi. In particolare, mi sembra di aver capito che tale enzima è prodotto sia dal pancreas che dalle ghiandole salivari e che con il generico termine "amilasi" si intende ricomprenderli entrambi.. Ecco vorrei sapere anche cosa puo alterare i valori degli enzimi singolarmente presi. Grazie

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì certo l'amilasi è costituita da due frazioni, quella pancreatica e quella salivare.Tutte le patologie che colpiscono direttamente il pancreas, o secondariamente ad altra patologia d'organo, possono fare aumentare i valori di amilasi. Stesso discorso per le ghiandole salivari quando infiammate per esempio per una calcolosi. Aggiungo anche che l'esame più specifico ed esclusivo per il pancreas è la lipasi
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 111XXX

Egregio Dottore, quando lei parla di "patologie che colpiscono direttamente il pancreas", che cosa intende? Mi spiego meglio: al di là di malattie che possono colpire questo organo, quali sono le cause che possono ingenerare un'alterazione dei valori dell'amilasi (sia salivare che pancreatica)? Più nello specifico, da un punto di vista alimentare, cosa può ingenerare tale alterazione (sia salivare che pancreatica)? Grazie

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Mi scusi ma mi sembra di avere risposto alla sua domanda. Se parlo di patologia che colpisce il pancreas parlo di tutte quelle malattie di natura infiammatoria, tumorale, infettiva che vedono colpito questo organo, poi vi sono patologie che colpiscono altri organi ma che possono coinvolgere indirettamente il pancreaas, per esempio una calcolosi del coledoco che provoca una compressione ed ostruzione, per presenza del calcolo nel coledoco, dello sbocco del dotto pancreatico. L'abuso di alcol può provocare danni a molti organi ivi compreso il pancreas. Riguardo le ghiandole salivari l'infiammazione di queste, per calcolosi, infezione , tumori può provocare innalzamento dei valori della frazione pancreatica
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 111XXX

La prego di scusare la mia voluta imprecisione nel formularle la domanda ma volevo arrivare ad una risposta senza suggerirla. Sarò ancora piu specifico: una sospetta intossicazione alimentare presumibilmente da ingestione di funghi, può determinare un aumento dell'amilasi? ed in particolare, quale tipo di amilasi?

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Io ho risposto alla sua generica domanda e quando parlo di infiammazioni ed infezioni mi riferisco, evidentemente, anche alle tossinfezioni alimentari anche quelle da funghi anche se , per queste ultime l'organo che ne risente maggiormente è il fegato. L'amilasi può comunque alterarsi, aumentando la frazione pancreatica
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 111XXX

Perche ne risente il fegato?

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Perchè i veleni contenuti nei funghi velenosi distruggono il tessuto epatico
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 111XXX

E che correlazione c'è tra la distruzione del tessuto epatico dovuto alle tossine e l'aumento dell'amilasi?

[#9]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Guardi che se un fungo è velenoso le tossine non si limitano a fare danni soltanto sul fegato, organo più colpito, ma, in generale su tutti gli organi ivi compreso il pancreas. Spero di avere soddisfatto le sue richieste
Un saluto

A. Baraldi

[#10] dopo  
Utente 111XXX

Quindi qualora il valore dell'amilasi in eccesso derivasse dalla produzione di tipo "salivare" escluderebbe la correlazione tra intossicazione alimentare e tale valore in eccesso?
Inoltre ho letto che "solitamente" i valori in eccesso dell'amilasi sono ricondotti all'abuso di alcool e a farmaci. Non sono però riuscito a trovare alcuna correlazione tra tossine alimentari e amilasi, e ancora piu nello specifico i funghi.

[#11]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La frazione interessata è quella pancreatica, direttamente interessata ; un'intossicazione alimentare interessa principalmente questa. Riguardo all'alcol anche'esso , come già detto causa danni ed anche intossicazioni da farmaci. Ecco perchè ho parlato genericamente di infiammazioni, infezioni. Se c'è ,a causa di un'intossicazione, la presenza in circolo di tossine queste , soprattutto nel processo di digestione, potranno attaccare e causare danni sugli organi direttamente interessati pur avendo maggiore affinità per alcuni.
Un saluto

A. Baraldi

[#12] dopo  
Utente 111XXX

Ed un'alterazione momentanea (alcuni giorni) del livello dell'amilasi quale danno concreto può produrre?

[#13]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Se l'alterazione è momentanea ed ai successivi esami i valori sono normali, il danno, eventuale, sarà stato superato
Un saluto

A. Baraldi