Utente 558XXX
Salve, vorrei chiedere una informazione inerente ad una cura a base di cortisone eseguita su mio padre (72 anni).
Avendo male alla schiena l'ortopedico gli ha prescritto 15 punture (una al giorno) di Bentelan.
A prescindere dal male alla schiena che è passato, mio padre ha subito un totale cambiamento della propria personalità.
Dopo 5 giorni dall'inizio del trattamento ha iniziato a non dormire, a divenire irrascibile, agitato, depressione.. . . tutte controindicazioni che sia il medico di base sia il foglio illustrativo indicavano.
Dopo infatti 10 giorni dalla fine delle punture abbiamo notato un miglioramento nel senso che si è calmato ed ha ripreso a dormire.
Ad oggi sono passati circa 10 giorni da questo miglioramento e malgrado lo vedo sempre meglio a livello di traqnuillità è presente in lui un continuo stato di stanchezza.
Sinceramente credo che sia comprensibile che debba recuperare, però si addormenta praticamente mentre mangia il che mi sembra forse un pò troppo.
Ho chiesto al medico di base e mi ha detto di nn preoccuparmi che è tutto normale questo stato di stanchezza, ma vorrei chiedere un parere anche a Voi.
Ed inoltre.. . quanto dovrebbe durare questo periodo??
Grazie Luca

[#1]  
Dr. Tommaso Vannucchi

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
PRATO (PO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente
gli effetti pscihcici che ha citato sono effetti collaterali del cortisonico ad alta potenza come il Bwetametasone, tendono a stabilizzarsi piuttosto rapidamente dopo la sospensione del farmaco, la stanchezza è verosimilmente da ascrivere ad una "sindrome d astienenza" la cui durata dipende da quanto è stata lunga la terapia affichè si ristabilizzi la normale funzionalità dell'ipofisi (asse ipotalamo-ipofisi-surrene) per produrre il cortisolo endogeno, nel suo caso credo che dopo almeno 20 giorni dalla sospensione gli effetti fastidiosi diminuiranno fino a scomparire
Tommaso Vannucchi

[#2] dopo  
Utente 558XXX

Grazie per la sua spiegazione.
Il trattamento è terminato circa il 20 Luglio quindi oramai sono passati 40 giorni.
La situazione sta migliorando ma cmq molto lentamente.
Rimane in lui questa sensazione di continua stanchezza (magari il calare delle temperature potrebbe aiutare) e credo ancora un po' di depressione poichè a volte scoppia in pianti assolutamente nn da lui.
Pensavo di aspettare ancora un pò prima di rivolgermi a neurologhi o altro poichè (visto anche che gli esami del sangue vanno bene) nn vorrei che si abbattesse ancora di +!!!
Inoltre dopo quello che Lei mi ha comunicato sono ancora + convinto che tutto cio' sia ancora dovuto all'effetto del cortisone.
Concorda con la mia decisione di aspettare?

[#3]  
Dr. Tommaso Vannucchi

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
PRATO (PO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
concordo sull'aspettare ancora un pò di tempo, i miglioramenti sono piuttosto lenti in questi casi
Tommaso Vannucchi