Uno che si preoccupa molto ma dal sito dell'airc leggo che questo sintomo unito al dolore dietro

Buonasera e grazie in anticipo delle risposte che sono sicuro mi saranno utili...
Circa 6 mesi fa cominciai ad avvertire un dolore proprio dietro allo sterno. Per farla breve dopo una gastroscopia furono rilevati "segni di ernia iatale". Dopo una cura a base di lansopraxolo per circa 2 mesi è passata e compare solo sporadicamente.
Ultimamente, da circa 2 settimane, avverto a dir vero sempre sporadicamente, mal di gola all'altezza dell'esofago.
Sicuramente sono uno che si preoccupa molto ma dal sito dell'airc leggo che questo sintomo unito al dolore dietro allo sterno, potrebbe essere sintomo di tumore all'esofago.
Ora, prima di arrivare accentuare troppo le mie preoccupazioni e ricorrere alla radiografia, cosa potete consigliarmi?
Grazie di nuovo e buona serata. Resto a vs. completa disposizione qualora abbiate altre domande da farmi.
[#1]
Dr. Roberto Mangiarotti Gastroenterologo, Medico internista 888 15
Gentile Utente, ritengo molto improbabile che una patologia tumorale non venga rilevata in una gastroscopia effettuata solo 6 mesi prima. E' verosimile che i suoi sintomi possano essere dovuti ad una ripresa dell'esofagite e dei reflussi. Riprenda la terapia e segua i consigli che sicuramente le sono stati forniti.
Cordiali saluti

Dott. Roberto Mangiarotti

[#2]
dopo
Utente
Utente
In effetti, quando effettuai la gastro soffrivo solo di dolore al petto dietro allo sterno, mentre ora avverto una specie di bruciore alla gola, talvolta accompagnato da piccole fitte toraciche.
E'possibile quindi che sia uno sviluppo della patologia di reflusso?
Anche perchè all'epoca della gastro mi diagnosticarono "segni di ernia iatale", facendomi capire che non era molto svuluppata; eppure i miei fastidi toracici erano in alcuni momenti della giornata, molto forti, tant'è che le prime volte sembravano fitte al cuore, poi smentite da elettrocardiogramma.
E' possibile effettuare, che so, esami del sangue specifici per rilevare eventuali anomalie? Preciso, avendolo omesso prima, che ho 32 anni.
Di nuovo grazie e buona sera.
[#3]
Dr. Roberto Mangiarotti Gastroenterologo, Medico internista 888 15
le confermo quanto detto prima. Non esistono esami di sangue specifici.
cordiali saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa