Utente
Salve, ho 35 anni uomo
premetto che ho gia' fatto nella mia vita 9 gastroscopie,
le prime 3 nel 97 per ulcera duodenale curata con Losec 40 per 6 mesi.
altre 2 nel 99 per esofagite erosiva da reflusso...curata con losec 40 nuovamente...poi una di controllo nel 2000,2002 e 2005 dove non c'era assolutamente nulla.
Premetto che mai e' stato trovato H.P.
Negli ultimi 2 anni ho avuto una perdita di voce per ben 3 volte causata da allergia e (a seguito di laringoscopia)da MRGE.
L'ultima perdita della voce risale a un mese fa' trattata con deltacortene per 7 giorni da 2 da 25mg al di fino a 1/2 al di' scalando con Lucen 40 mg due al di' per 15 giorni e una al di' per altri 15 (ovviamente c'era anche dolore toracico a conferma di esofagite).

Persistendo in maniera insistente (nonostante terapia con IPP)
i fastidi toracici le enormi eruttazioni e la difficolta' a digerire...quasi sempre sulla soglia del vomito fino a 3 ore dopo i pasti mi sono sottoposto quindi all'ennesima gastroscopia transnasale pochi giorni fa' dove risulta esofago e duodeno regolari e mucosa a livello antrale congesta con un prelievo bioptico per ricerca H.P. ed un altro per esame microscopico della mucosa.
Ora i sintomi sono insopportabili nonostante 1 o 2 pantorc da 40 mg al di'...
mi chiedo possibile che una gastrite a livello dell'antro sia cosi' fastidiosa??la zona antrale quale sarebbe??corrisponde alla schiena??

ho sofferto di esofagite erosiva,ulcera duodenale
ma mangiavo tranquillamente...
certo i disturbi c'erano ma non a queto livello...

cosa mi consigliate??

e soprattutto puo' la mucosa congesta classificata come gastrite antrale nascondere una patologia piu' grave...visto che il medico quando gli ho chiesto se potevo stare tranquillo e' stato abbastanza vago dicendomi sereno si' ma tranquillo e' meglio non esserlo mainella vita??
puo' una gastrite persistere nonostante un mese di IPPda 40 due al di??

ovviamente l'attesa della biopsia...un po' mi fa' stare in ansia...

e comunque la gastrite puo' essere piu' sintomatica di ulcera??

grazie molte

[#1]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2004
Gentile Utente, la persistenza dei sintomi nonostante le terapie mi fa ritenere che o la diagnosi di antrite va riconsiderata e confermata o che persistono fattori di rischio che non sono stati aboliti (fumo, eccesso ponderale, errori alimentari ecc.).
La visita gastroenterologica accurata dovrebbe chiarire questi punti.
Cordiali saluti
Dott. Roberto Mangiarotti

[#2] dopo  
Utente
Caro dottore la ringrazio della risposta,
se puo' esserle utile, non fumo sono alto 1.80 e peso 72 kg quindi peso nella norma,dormo sollevato di 15 cm ...insomma prendo tutte le precauzioni del caso...ma ci sono giornate in cui ho nausee fortissime con attacco di vomito che durano pochi minuti nei quali resisto al vomito...diciamo che sono anche decisamente ansioso...e magari ricominciare un po' di sport mi farebbe anche bene...
piu' che altro ho l'impressione che tutti i farmaci a mia disposizione per limitare i danni io li stia gia' utilizzando...e ripeto puo' una gastrite antrale dare sintomi cosi' fastidiosi???
grazie comunque della sua disponibiita'...