Utente 366XXX
Mio padre, oggi 92enne, un paio d'anni fa ha avuto un edema alle gambe causato da pressione alta. Da allora prende Triatec (1 compressa da 2,5 mg al giorno) e Lasix (250 mg al giorno, ossia mezza compressa da 500 mg al giorno). Conduce una vita attiva per la sua età. Ogni mattina cammina per un paio di chilometri (uno ad andare e uno a tornare intervallati da un’oretta seduto a leggere il giornale in panchina).

Stamattina (dopo che aveva già effettuato una parte della passeggiata mattutina) ad un controllo della pressione, aveva 70/165 con 83 battiti al minuto.

Di qui la domanda: il farmacista gli ha consigliato di sospendere il Lasix almeno per il periodo estivo (perché il suo effetto, unito alla sudorazione, potrebbe causare una perdita eccessiva di liquidi e un affaticamento dei reni). Il medico di base gli aveva invece detto di non interromperlo mai per evitare un altro eventuale edema. Noi non sappiamo cosa fare, anche perché effettivamente mio padre da un paio di mesi ha bisogno molto frequente di urinare e corre immediatamente in bagno tutte le volte che si alza dalla poltrona, anche solo per rispondere al telefono.

Potreste darci un consiglio? Grazie anticipatamente!

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Somministrare il Lasix a quei dosaggi da cavallo ad hna persona di 90 anni equivale ad un tentativo di omicidio.
basta che lei esegua l azotemia e creatininemia e se ne accorgera.
specie se aggiunto ad u a terapia con ACE inibitori.
i pazienti di quella eta vanno incoraggiati a bere almeno 1,5 2 litri di acqua al giorno che , come ben capisce, é l esatto opposto di strizzarli come limoni con i diuretici.

se gli edemi agli arti inferiori sono stati causati da scompenso cardiaco la terapia é a base di antialdosteronici .
ma purtroppo ci sono medici che pensano che sia meglio curare i sintomi che la malattia.

arrivederxi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 366XXX

Dott. Cecchini, la ringrazio tanto! Sono veramente sconcertata e preoccupata, a dir poco, perché il medico che ha seguito mio padre, oltre che un medico di base, è anche un cardiologo!
A questo punto vorrei chiederle ancora una cosa, chiedo scusa: dopo l'episodio recente mio padre ha iniziato a prendere 2 compresse di Triatec al giorno. Secpndo lei può continuare?
Potrebbe anche consigliarci, per favore, un bravo specialista (o centro specialistico) non lontano da Caserta?
La ringrazio ancora, sperando in un suo ulteriore suggerimento!

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La dose di Triatec puo' anche essere aumentata a patto che l'azotemia e la creatinina lo permettano e dubito che copn quelle dosi di Lasix quel pover uomo possa permetterselo.
Ha esami del sangue recenti? In caso affermativo ci riporti tali valori, altrimenti li programmi velocemente per i primi giorni della settimana assieme agli elettroliti plasmatici.(sodiemia, potassemia, calcemia, cloremia, magnesemia)
Non conosco molto la sua zona , e ritengo tuttavia che ci siano dei cardiologi validi che piossano curare bene suo padre.


Cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 366XXX

Dott. Cecchini, la ringrazio ancora tanto. Esami del sangue recentissimi non ne abbiamo (o comunque non tali da permettere di valutare gli effetti dell'accumulo di Lasix) quindi prenoto subito gli accertamenti che ha consigliato e, se me lo permette, la terrò aggiornato perché ho paura di sbagliare di nuovo e una sua conferma, anche a distanza, sarebbe preziosissima.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Rimango a sua disposizione per quanto io possa esserle di aiuto.
Intanto faccia bere abbondatmente suo padre e lo faccia mangiare senza sale aggiunto
L'eventuale impiego del Novosal puo' essere deciso una volta saputa la funzione renale ed il valore della potassemia

Cordailita'

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 366XXX

Grazie ancora, dottore, seguirò da subito il consiglio relativo al sale. A presto per aggiornamenti.

Un saluto cordiale

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Più' che altro lo faccia bere!
E' la cosa fondamentale: 1,5-2 litri di acqua al di.

Arrivederci
cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 366XXX

Certo, grazie. Per fortuna beve già molta acqua ma controllerò ulteriormente!
Grazie ancora per tutta la sua gentilezza e a presto!

[#9] dopo  
Utente 366XXX

Dott. Cecchini, rieccomi. Stiamo attendendo l'esito delle analisi ma, nel frattempo, devo fare una correzione importantissima a quanto detto nella mia prima lettera.
Le chiedo scusa per la confusione fatta involontariamente, sono una persona attenta e scupolosa (soprattutto quando si tratta di argomenti delicati come la salute) ma questa volta ho sbagliato perché le compresse di Lasix che prende mio padre sono da 25 mg (e la dose consigliata è di una ogni due giorni o di mezza al giorno). Mio padre ha optato per la dose di una ogni due giorni, ma non so se ha fatto bene.

Rinnovandole le scuse, volevo quindi chiederle se è sempre e comunque opportuno che mio padre sospenda per un po' l'assunzione del Lasix (considerato anche che in questi giorni fa ancora molto caldo e col sudore si perdono già molti liquidi). Nel frattempo mio padre sta bevendo molto e ha limitato moltissimo l'uso del sale.
Ringraziandola ancora per i suoi consigli e anche per la pazienza, spero in un suo cortese ulteriore consiglio, alla luce di quanto le ho raccontato.

[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
e' più' intelligente mezza apr di lascio ogni giorno, se necessario, che una a giorni alterni, che non ha alcun significato fisiopatologico
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
Utente 366XXX

GRAZIE, dott. Cecchini. Spero di poter condividere con lei al più presto anche i risultati delle analisi, così sono più tranquilla.

[#12] dopo  
Utente 366XXX

Gent. dott. Cecchini, come d'accordo, le riporto qui di seguito i valori delle analisi effettuate in questa settimana da mio padre. Ne ha fatto diverse ma qui ho riportato solo i valori di quelle da lei direttamente consigliate, perciò se dovesse essere utile qualche altro parametro, potrò fornirglielo al più presto. Utilizzando il riferimento ai valori normali riportati dal laboratorio , ho notato che il valore dei globuli rossi è basso. E' preoccupante e può essere associato all'usi dei farmaci?
La ringrazio ancora tanto per la pazienza e l'aiuto prezioso che, sebbene a distanza e solo con i dati che io posso fornirle, ci sta dando.

SIDEREMIA 63 µg/dl

SODIO 133 mEq/l

POTASSIO 6,00 mEq/l

CALCIO 9,32 mg/dl

CLORO 95 mEq/l

MAGNESIO 1,8 mg/dl

AZOTEMIA 41 mg/dl

GLICEMIA 98 mg/dl

CREATININA 1,54 mg/dl

URICEMIA 5,28 mg/dl

COLESTEROLO TOTALE 164 mg/dl

COLESTEROLO HDL 70 mg/dl

TRIGLICERIDI 47 mg/dl

Globuli Rossi (RBC) 3.380.000 /mmc

[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi può dire per cortesia la terapia che suo padre sta assumendo?
Grazie
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente 366XXX

Grazie a lei, Dottore. Mio padre sta assumendo una compressa ogni mattina di Triatec da 2,5 mg.
Ha invece sospeso da una decina di giorni, almeno temporaneamente, il Lasix compresse da 25 mg che prendeva a giorni alterni.

[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Con la aeliminazione del diuretico come vede l'azotemia e' tornata normale, mentre la creatinina si e' ridotta ma e' sempre elevata (ma va considerata l'eta).
La potassemia invece e' elevata e (se il paziente NON assumesse, come spero integratori vari...) significa che anche il Triatec dovrebbe essere sostituito (ad esempio con un calcio antagonista tipo amlodipina o nifedipina).
Ovviamente tutte le varizioni terapeutiche debbono essere valutate ed eventualmente messe in atto dal curante

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente 366XXX

Per fortuna, nessun integratore. Quindi, Dr. Cecchini, parlerò al più presto con il medico curante della possibile sostituzione del Triatec con uno dei principi attivi da lei consigliati.
Torno a ringraziarla davvero tanto per i suoi utilissimi consigli e, se me lo permette, se dovessi avere dubbi importanti, magari in futuro tornerò a chiederle un parere.
Un saluto cordiale!

[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ricambio il saluto
Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza